Che materia stai cercando?

Indici di Bilancio

Appunti di economia aziendale sugli indici di bilancio basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Mezzadri dell’università degli Studi Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt, facoltà di economia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Economia aziendale docente Prof. A. Mezzadri

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Infatti si ha che:

ROE =

L’EVA (Economic Value Added) è un indicatore che stime il valore economico

creato da un’impresa di un dato esercizio.

Il valore creato da un’impresa in un dato periodo è misurato dalla differenza tra la

redditività del capitale investito e il costo del capitale complessivamente

impiegato nell’attività aziendale, espresso in termini percentuali, moltiplicato per

l’entità dello stesso.

Quindi:

EVA =

Indici di Produttività

Maggiore è la produttività dei fattori impiegati, tanto più elevate sono la capacità

reddituali dell’azienda.

L’Indice di produttività del capitale investito viene utilizzato per misurare la

produttività del capitale.

Si calcola nel seguente modo:

Indice di Produttività del Capitale =

La Produttività del lavoro in sede di analisi di bilancio può essere misurata

considerando quozienti calcolati tra valore della produzione, valore aggiunto e

costo del lavoro da un lato, e numero di dipendenti, quale indicatore sintetico

della forza lavoro, dall’altro.

Fatturato Medio per Dipendente =

Valore Aggiunto per Dipendente =

Costo Medio per Dipendente =

Incidenza del Fattore Lavoro =

Il Costo del personale dipendente è dato dalla somma di :

Indici Patrimoniali

Gli indici patrimoniali esaminano la struttura del patrimonio, al fine di accertare le

condizioni di equilibrio nella composizione degli impieghi e delle fonti di

finanziamento.

La composizione degli impieghi ha l’obbiettivo di misurare il grado di rigidità p di

elasticità del patrimonio e si collega strettamente alla lettura e alla interpretazione

dei margini di struttura e di tesoreria.

La composizione degli impieghi è tanto più elastica quanto più velocemente le

varie classi di investimenti riescono a trasformarsi in forma liquida, quindi quanto

maggiore è il peso percentuale della attività correnti.

Rigidità degli Impieghi =

Elasticità degli Impieghi =

L’elasticità degli impieghi può essere verificata anche con il seguente indice:

Indice di Elasticità =

Per verificare con maggiore immediatezza la correlazione con gli impieghi, anche

le fonti di finanziamento devono essere rapportate in termini percentuali rispetto ai

totale delle fonti.

Incidenza dei debiti a breve termine =

Incidenza dei debiti a medio/lungo termine =

Incidenza del capitale proprio (Autonomia Finanziaria) =

L’indice di autonomia finanziaria segnala l’indipendenza dell’impresa dalle fonti

esterne di finanziamento ed esprime indirettamente il suo grado di

capitalizzazione.

Grado di Capitalizzazione =

Indici Finanziari

L’analisi finanziaria esamina l’attitudine dell’azienda a fronteggiare i fabbisogni

finanziari senza compromettere l’equilibrio economico della gestione.

Ad ogni investimento equivale un finanziamento.

Gli Indici di Solidità mettono in evidenza l’utilizzo delle fonti di finanziamento per

effettuare i diversi impieghi.

Autocopertura delle Immobilizzazioni =

Margine di Struttura Primario =

Copertura Globale delle Immobilizzazioni =

Margine di Struttura Secondario =

Indice di Disponibilità (Current Ratio) =

Patrimonio Circolante Netto =

Gli Indici di Solvibilità riguardano la capacità della azienda a far fronte agli

impegni finanziari di prossima scadenza con le proprie risorse liquide o

prontamente liquidabili.

Liquidità Secondaria (Quick Ratio) =

Margine di Tesoreria =

Liquidità Primaria =

Gli Indici di Rotazione esprimono la velocità di rigiro del complesso degli impighi o

di singoli elementi del patrimonio. Essi indicano il numero delle volte in cui,

nell’esercizio considerato, gli elementi patrimoniali ritornano in forma liquida

attraverso le vendite.

Rotazione dell’Attivo Corrente =

Rotazione delle Rimanenze =

Rotazione dei Crediti Commerciali =


PAGINE

8

PESO

244.29 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e gestione aziendale (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Ziobertoldo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Mezzadri Andrea.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia aziendale

Riassunto esame Economia Aziendale, prof. Magnani, libro consigliato Corso di Economia Aziendale, Airoldi, Brunetti, Coda
Appunto
Economia Aziendale - Appunti
Appunto
Appunti schematizzati di Economia Aziendale
Appunto
Appunti Economia Aziendale, Libro consigliato Airoldi, Brunetti, Coda
Appunto