Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

la bilancia commerciale del paese 1 migliora di un ammontare uguale (in

b)

valore assoluto) al trasferimento. In tal caso il trasferimento è compensato esat-

tamente o “effettuato” (effected) e la bilancia dei pagamenti del paese 1 rimane

inalterata nel suo saldo globale;

la bilancia commerciale del paese 1 migliora di un ammontare maggiore (in

c)

valore assoluto) al trasferimento. In tal caso si dice che il trasferimento è più che

compensato o “sovracompensato” (overeffected) e la bilancia dei pagamenti del

paese 1 addirittura migliora.

Si tratta quindi di determinare se il paese che effettua il trasferimento (paese

1) registrerà il necessario a compensare il trasferimento. Ciò

surplus commerciale

equivale a dire che, in seguito al trasferimento finanziario, il paese 1 “trasferisce”

beni al paese 2 (trasferimento reale) tramite un surplus commerciale (il paese 1

ha cioè ceduto al paese 2 beni per un valore maggiore di quelli acquistati) così da

ottenere i fondi richiesti per compensare l’iniziale trasferimento finanziario.

Teoria classica

Teoria del moltiplicatore

Trasferimento di fondi da 1 a 2 Teoria Mundell-Fleming

Il problema teorico consiste, allora, nel trovare le condizioni sotto cui ciascuno

dei tre casi possibili sopra elencati si verifica. Nel presente paragrafo analizzeremo

la questione secondo tre approcci differenti riconducibili rispettivamente alla teoria

classica, alla teoria del moltiplicatore e al modello Mundell-Fleming.

La teoria classica

Secondo la teoria classica il trasferimento sarà compensato solo in parte, esatta-

mente compensato, più che compensato a seconda che la somma delle proporzioni

delle variazioni della spesa complessiva che cadono sulle esportazioni (proporzioni

che possiamo identificare con le propensioni marginali all’importazione dei due

paesi) sia minore, uguale o maggiore dell’unità.

Le ipotesi di partenza sono che si tratti di due economie in continua piena

occupazione e con equilibrio della bilancia dei pagamenti prima del trasferimento;

in entrambe l’intero reddito viene speso nell’acquisto di beni; prezzi e tasso di

cambio sono costanti. Si suppone inoltre che l’ammontare del trasferimento venga

interamente prelevato dal reddito corrente del paese che effettua il trasferimento

(paese 1) e vada interamente a incrementare il reddito corrente del paese che

riceve il trasferimento stesso (paese 2). Date queste ipotesi, l’effetto immediato

60

del trasferimento è che il reddito (spesa aggregata) del paese 1 diminuisce di un

ammontare uguale a quello del trasferimento e che il reddito (spesa aggregata)

del paese 2 aumenta di un ammontare uguale a quello del trasferimento. Per-

tanto, le importazioni del paese 1 diminuiranno di un ammontare uguale alla

propensione marginale all’importazione (µ ) applicata alla riduzione del reddito

1

(spesa aggregata), mentre le importazioni del paese 2 (che sono le esportazioni

del paese 1) aumenteranno di un ammontare uguale alla propensione marginale

all’importazione (µ ) applicate all’aumento del reddito (spesa aggregata), cioè di

2

un ammontare al trasferimento. Avremo quindi tre effetti

esattamente uguale

sulla bilancia dei pagamenti del paese 1:

peggioramento iniziale di un ammontare pari al trasferimento, ;

T

i) miglioramento dovuto alle minori importazioni in misura pari a ;

µ T

ii) 1

miglioramento dovuto alle maggiori esportazioni in misura pari a .

µ T

iii) 2

Pertanto, complessivamente, (0.1)

∆B = −T + + = (µ + − 1)

µ T µ T µ T.

1 1 2 1 2

È quindi chiaro che la bilancia dei pagamenti migliorerà (∆B trasferi-

0:

>

1

mento più che compensato) se la somma delle propensioni marginali all’importazione

dei due paesi (µ ) è maggiore di 1, mentre peggiorerà (∆B trasferi-

+ 0:

µ <

1

1 2

mento compensato in parte) se tale somma è minore di 1; il saldo della bilancia

dei pagamenti, infine, rimarrà inalterato (∆B trasferimento compensato

= 0:

1

esattamente) se la somma in questione è uguale a 1.

Nel caso di trasferimento più che compensato o compensato in parte, la bilan-

cia dei pagamenti che per ipotesi era inizialmente in equilibrio passa in situazione

di squilibrio e, dato che nello schema teorico in esame non sono contemplati mec-

canismi moltiplicativi, l’unico modo per ristabilire l’equilibrio è tramite una vari-

azione della (che può avvenire o tramite una

ragione di scambio internazionale

variazione dei livelli assoluti dei prezzi in regime di gold standard, o tramite una

variazione del tasso di cambio), la quale porterà all’aggiustamento posto che siano

verificate le opportune condizioni sulle elasticità.

L’opinione tradizionale era che, di norma, la somma delle propensioni all’importazione

fosse minore di 1, per cui il trasferimento sarebbe stato sottocompensato, con la

conseguenza che la ragione di scambio internazionale avrebbe dovuto ridursi (cioè

a sfavore del paese 1) per consentire gli ulteriori aggiustamenti della

peggiorare

bilancia dei pagamenti via prezzi relativi.

61

La teoria del moltiplicatore

1

La teoria del moltiplicatore differisce da quella classica sotto due aspetti princi-

pali. Innanzitutto, secondo la prima, non c’è alcun motivo per ritenere che la spesa

globale dei due paesi venga a variare di un ammontare uguale al trasferimento. Può

infatti darsi che il “finanziamento” del trasferimento nel paese 1 avvenga in parte

con una riduzione della spesa globale e in parte con una riduzione del risparmio

accumulato; similmente nel paese 2 può darsi che una parte soltanto del trasfer-

imento ricevuto vada a incrementare la spesa globale mentre la restante parte

accresce il risparmio. In secondo luogo, ogni variazione della spesa globale provo-

cata dal trasferimento genera effetti moltiplicativi sul reddito di entrambi i paesi

(che non sono in piena occupazione per ipotesi), di cui si dovrà tener conto nel

calcolo delle variazioni indotte delle importazioni. La catena degli effetti è quindi

assai più complicata di quella descritta nella teoria classica e può essere così rias-

sunta: peggioramento iniziale della bilancia dei pagamenti del paese 1 di un am-

i)

montare pari al trasferimento, ;

T

variazioni, concomitanti al trasferimento, delle componenti autonome della

ii)

spesa dei due paesi (ivi comprese le componenti autonome delle importazioni,

e );

∆m ∆m

01 02

effetti moltiplicativi di tali variazioni sui redditi nazionali dei due paesi

iii)

(via moltiplicatore con ripercussioni, v. par. 7.3);

variazioni indotte delle importazioni, e .

∆y ∆y

µ µ

iv) 1 2

1 2

Introduciamo quindi le seguenti relazioni:

∆C =

∆C = −b T,

T, b

02

01 2

1 (0.2)

∆I =

∆I = −h T,

T, h

02

01 2

1

∆m =

∆m = −µ T,

T, µ

02

01 2

1

ove , , indicano le variazioni delle componenti autonome delle

∆C ∆I ∆m

01 01 01

funzioni di spesa del paese 1 concomitanti al trasferimento e , e sono

b h µ

1 1 1

i coefficienti che collegano tali variazioni al trasferimento stesso (il segno de-

nota che siffatte variazioni sono negative, essendo il paese 1 quello che effettua

1 La teoria del moltiplicatore è anche detta ma dal momento che Keynes

teoria keynesiana,

ragionava sulla base della teoria classica (egli infatti nel 1929 non aveva ancora scritto il suo

famoso libro, è opportuno sottolineare che essa è opera di autori successivi,

La Teoria Generale),

come Metzler (1942), Machlup (1943, cap. IX) e Johnson (1956), che le diedero tale nome.

62


PAGINE

7

PESO

132.55 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze economiche e gestionali
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia internazionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Luspio o del prof Gandolfo Giancarlo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze economiche e gestionali

Economia aziendale - Contabilità
Dispensa
Spesa pubblica
Appunto
Analisi di impresa
Appunto
Rapporti intersistemici
Dispensa