Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Monopolio - Potere e discriminazione

Materiale didattico per il corso di Economia Industriale del prof. Andrea Mantovani, all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: il potere di monopolio; la discriminazione di prezzo e la discriminazione di terzo grado (group pricing);

... Espandi » tariffe a due parti; il block pricing; il raggruppamento di prodotti o bundling. « Comprimi
  • Per l'esame di Economia industriale del Prof. A. Mantovani
  • Università: Bologna - Unibo
  • CdL: Corso di laurea in economia, mercati e istituzioni
  • SSD:
Download Gratis

Media: 4 su 1 valutazioni

  • 5
  • 08-10-2011
1di 40 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Monopolio - Potere e discriminazione
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Questo contenuto si trova sul sito http://www2.dse.unibo.it/mantovan/
Skuola.net ne mostra un'anteprima a titolo informativo.
Anteprima Testo:
Outline Economia Industriale Anno Accademico 2011-2012 • Discriminazione di prezzo e monopolio: prezzi lineari (PRN, Cap. 5) • Discriminazione di prezzo e monopolio: prezzi non lineari (PRN, Cap. 6; appunti di lezione) • Varietà e qualità del prodotto nel monopolio (PRN, Cap. 7) II. Il potere di monopolio 1 Introduzione Praticabilità della discriminazione di prezzo I farmaci costano meno in Canada rispetto agli Stati Uniti Un’impresa che desidera discriminare affronta due problemi I libri di testo sono generalmente più economici in Gran Bretagna rispetto agli Stati Uniti Possibili esempi di discriminazione di prezzo identificare: poter identificare la domanda di diversi tipi di consumatori o in mercati separarti più facile in alcuni mercati rispetto ad altri presumibilmente profittevoli prevenzione di arbitraggio: evitare che i consumatori a “basso prezzo” possano rivendere a quelli ad “alto prezzo” dovrebbero influenzare l’efficienza: non necessariamente in senso negativo... Espandi » Es.: vietando la reimportazione di farmaci negli Stati Uniti la discriminazione di prezzo è necessariamente un male – anche se magari non è “giusta”? Tratto da: Pepall, Richards, Norman (2009), Organizzazione Industriale, Cap. 5 2 3 Tratto da: Pepall, Richards, Norman (2009), Organizzazione Industriale, Cap. 5 4 Discriminazione di terzo grado Praticabilità della discriminazione di prezzo I consumatori si differenziano per una o più caratteristiche osservabili dall’esterno Un unico prezzo viene praticato a tutti i consumatori di un gruppo – prezzo lineare Diversi prezzi uniformi praticati a gruppi diversi “i bambini entrano gratis”; abbonamenti a riviste professionali; tariffe aeree (il numero di tariffe aeree diverse per lo stesso volo può essere impressionante); offerte per prenotazioni anticipate; film in prima visione. L’impresa deve quindi scegliere il tipo di discriminazione di prezzo Primo grado o prezzi personalizzati Secondo grado o menu pricing Terzo grado o group pricing Linear Pricing Tratto da: Pepall, Richards, Norman (2009), Organizzazione Industriale, Cap. 5 5 Tratto da: Pepall, Richards, Norman (2009), Organizzazione Industriale, Cap. 5 6 Discriminazione di terzo grado: esempio La regola per definire i prezzi è semplice: i consumatori con bassa elasticità della domanda dovrebbero pagare un alto prezzo i consumatori con alta elasticità della domanda dovrebbero pagare un basso prezzo Tratto da: Pepall, Richards, Norman (2009), Organizzazione I « Comprimi