Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Architettura degli elaboratori

I Semestre – a.a. 2016 - 2017 Alessandro Cortina

Università degli Studi di Milano

Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche

Corso Architettura degli Elaboratori

● Introduzione

Per elaboratore o calcolatore intendiamo in questo contesto una macchina progettata per elaborare informazioni in modo automatico,

cioè un sistema capace di ricevere informazioni dal mondo esterno di operare trasformazioni su queste informazioni per poi fornire

nuove informazioni come risultato delle suddette trasformazioni e comunicarle infine al mondo esterno. Visto però che le

informazioni da elaborare possono essere estremamente varie, una loro corretta elaborazione automatica richiede di ricorrere ad

un’opportuna codifica, cioè:

• dell’informazione da rappresentare;

scegliere una grandezza fisica che funga da rappresentante

• associare, a ogni possibile “aspetto” dell’informazione da rappresentare, un valore della grandezza fisica rappresentante che

consenta di risalire all’informazione stessa.

La scelta del tipo di grandezza fisica rappresentante è guidata da considerazioni di natura prettamente tecnologica: un esempio è dato

dalle calcolatrici da tavolo meccaniche diffuse diversi anni fa, nelle quali la grandezza fisica rappresentante le informazioni

numeriche da elaborare era costituita dalla posizione relativa di vari ingranaggi metallici. Con il progredire, però, dell’industria

e grazie all’utilizzo del silicio oramai la scelta della grandezza fisica è stata sempre più indirizzata verso fenomeni di

elettronica tipo

elettrico.

- Rappresentazione Analogica e rappresentazione digitale:

Dato per acquisito il ricorso a rappresentazione elettronica

dell’informazione, si tratta ora di vedere quale forma fare

assumere alla funzione che associa a ogni “aspetto”

dell’informazione da rappresentare un valore della grandezza

elettrica usata come rappresentante. Una prima forma è quella

schematizzata dal diagramma dove si adotta una corrispondenza

biunivoca e lineare fra ogni aspetto dell’informazione da –

rappresentare (in questo caso, il numero che dà la misura per

– della temperatura all’interno di un

esempio in gradi centigradi

certo intervallo predefinito) e il corrispondente valore di tensione


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

37

PESO

2.14 MB

AUTORE

Fritz_98

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche (CREMA, MILANO)
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Fritz_98 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Architettura degli elaboratori e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Scarabottolo Nello.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche (crema, milano)

Programmazione
Appunto
Programmazione Web e Mobile
Appunto
Sicurezza Web e Mobile
Appunto
Matematica del Discreto
Appunto