Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

BASSINE

LA CAPACITA’ DELLE BASSINE E’ ESTREMAMENTE VARIABILE,

CAPACITA

POICHE’ ESSE POSSONO CONSENTIRE IL RIVESTIMENTO DI UN

PESO DI COMPRESSE CHE VA DA QUALCHE CENTINAIO DI

GRAMMI A QUALCHE CENTINAIO DI CHILI. VA RICORDATO CHE IL

VOLUME DI BASSINA OCCUPATO DAI NUCLEI DA RIVESTIRE NON

DEVE SUPERARE I 2/5 DELLA CAPACITA’ TOTALE, SOPRATTUTTO

QUANDO SI PREPARANO I CONFETTI.

LA VELOCITA’ DI ROTAZIONE DELLA BASSINA DOVREBBE

ESSERE REGOLABILE, ANCHE SE 30 ROTAZIONI AL MINUTO

COSTITUISCONO UN VALORE MEDIO GENERALMENTE VALIDO; A

VELOCITA’ PIU’ BASSE I TEMPI DI RIVESTIMENTO SI ALLUNGANO,

MENTRE A VELOCITA’ MOLTO ELEVATE I NUCLEI RESTANO

ADERENTI ALLE PARETI DELLA BASSINA PER LA FORZA

CENTRIFUGA E NON SI RIVESTONO.

BASSINE

PER QUANTO RIGUARDA L’ INCLINAZIONE, GENERALMENTE

INCLINAZIONE

L’ASSE DELLE BASSINE TRADIZIONALI E’ INCLINATO DI 25-35°.

DURANTE IL FUNZIONAMENTO DELLA BASSINA, LA MASSA DI

COMPRESSE ALL’INTERNO NON SI MUOVE UNIFORMEMENTE,

MA CI SONO DUE PUNTI MORTI IN CUI L’AGITAZIONE E’ MINORE.

UNO SI TROVA IN FONDO ALLA BASSINA E L’ALTRO VICINO

ALL’IMBOCCATURA. ALL’INTERNO DELLE BASSINE POSSONO

ESSERE PERCIO’ INSERITI DEGLI ELEMENTI CHE MIGLIORANO E

RENDONO OMOGENEO IL MOVIMENTO DELLE COMPRESSE

ALL’INTERNO. QUESTI ELEMENTI POSSONO ESSERE COSTOLE

(MOBILI O FISSE) O VOMERI, VARIAMENTE DISPOSTI E

VOMERI

SAGOMATI.

OLTRE ALLE BASSINE TRADIZIONALI CI SONO QUELLE CON

APERTURA SUL RETRO E QUELLE PERFORATE.

RISCALDAMENTO DELLA

BASSINA

IN ALCUNE FASI DEL FUNZIONAMENTO DELLA BASSINA E’

NECESSARIO INNALZARE LA TEMPERATURA AL SUO INTERNO.

CIO’ SI PUO’ FARE IN DIVERSI MODI:

UN TEMPO SI SCALDAVA DIRETTAMENTE LA PARETE ESTERNA

DELLA BASSINA (BASSINE DI RAME, BUON CONDUTTORE DI

CALORE)

SI PUO’ UTILIZZARE VAPORE CHE SCALDA UNA INTERCAPEDINE

(TEMPI TROPPO LUNGHI DI RAFFREDDAMENTO)

SI PUO’ APPLICARE VICINO ALLA BOCCA DELLA BASSINA UN

SORGENTE DI RAGGI INFRAROSSI CHE SCALDANO

DIRETTAMENTE LE COMPRESSE (SISTEMA MOLTO COSTOSO)

ARIA CALDA

OGGI SI PREFERISCE UTILIZZARE

RISCALDAMENTO DELLA

BASSINA

LA FIGURA A SINISTRA RAPPRESENTA UNA

BASSINA TRADIZIONALE IN CUI L’ARIA (CALDA O

FREDDA, LA TEMPERATURA PUO’ ESSERE

REGOLATA) ENTRA ATTRAVERS UN TUBO, ARRIVA

SULLA SUPERFICIE DEL LETTO DI COMPRESSE E

VIENE ELIMINATA DOPO AVERE ASPORTATO

PARTE DELL’UMIDITA’. TRATTO DA CESCHEL

TRATTO DA CESCHEL

UN SISTEMA DI AERAZIONE PIU’ MODERNO E’

RAPPRESENTATO NELLA FIGURA A DESTRA; IL

TUBO IN CUI PASSA L’ARIA E’ IMMERSO NEL

LETTO DI COMPRESSE ED E’ FORATO, IN MODO

CHE L’ARIA VIENE IMMESSA DIRETTAMENTE

DENTRO LA MASSA DI MATERIALE; QUESTO

SISTEMA NON RICHIEDE UN SISTEMA DI SPRUZZO

.

PARTICOLARE

BASSINE CON APERTURA

SUL RETRO

IN QUESTE BASSINE L’EFFICIENZA DI ESSICCAMENTO E’ NOTEVOLMENTE

MIGLIORATA; HANNO FORMA A DOPPIO TRONCO DI CONO, ASSE DI ROTAZIONE

ORIZZONTALE E UNA CAPACITA’ CHE VA DA 10 A 1000 kg, IL CHE LE RENDE

MOLTO ADATTE ANCHE AD APPLICAZIONI INDUSTRIALI. UN ESEMPIO E’ LA

BASSINA A TURBINA NELLA FIGURA IN BASSO, IN CUI L’ARIA IN ENTRATA E IN

USCITA SONO FORNITE ENTRAMBE DAL RETRO; L’EFFICIENZA E’ BUONA

ANCHE SE L’ARIA VIENE SOLO APPLICATA SUL LETTO DI COMPRESSE.

TRATTO DA CESCHEL

BASSINE CON APERTURA SUL

RETRO

TRATTO DA MEDICAMENTA

LA BASSINA DESCRITTA NELLA FIGURA RAPPRESENTA UN ULTERIORE

MIGLIORAMENTO RISPETTO A QUELLA CON APERTURA SUL RETRO

VISTA PRIMA PERCHE’ E’ PROVVISTA DI DUE VOMERI FORATI CHE SONO

PARZIALMENTE IMMERSI NEL LETTO DI COMPRESSE DOVE

CONVOGLIANO L’ARIA CALDA.

BASSINA PERFORATA

RAPPRESENTAZIONE SCHEMATICA DI BASSINA PERFORATA

APPARECCHIATURE A

TAMBURO PERFORATO

IN QUESTE APPARECCHIATURE IL

RIVESTIMENTO DELLE COMPRESSE E LA

LORO ASCIUGATURA AVVIENE DENTRO UN

CILINDRO LE CUI PARETI SONO

PERFORATE, IL CHE PERMETTE UN FLUSSO

OTTIMALE D’ARIA ALL’INTERNO.

ALL’INTERNO DEL TAMBURO SONO

PRESENTI DEFLETTORI DI FORMA E

DIMENSIONI OTTIMALI PER UN OMOGENEO

MESCOLAMENTO DELLE COMPRESSE. SI

POSSONO USARE PER RIVESTIMENTI DI

ZUCCHERO E FILMOGENI.

APPARECCHIATURE A

TAMBURO PERFORATO

NELLE APPARECCHIATURE PIU’ MODERNE IL MATERIALE DA RIVESTIRE

PUO’ ESSERE CARICATO FRONTALMENTE:

O DALL’ALTO:

TRATTO DA

BROCHURE GLATT

DRUM COATER GLATT:

SERIE GC MASTER

APPARECCHIATURE MUNITE DI UN

TAMBURO COMPLETAMENTE

PERFORATO UTILIZZABILI PER IL

RIVESTIMENTO SIA CON

ZUCCHERO CHE CON FILM.

RIVESTONO DA 100 A 1500/kg PER

VOLTA.

UGELLO PER SPRUZZARE

UGELLO PER SPRUZZARE SOLUZIONI FILMOGENE

SOLUZIONI ZUCCHERINE

DRUM COATER GLATT: SERIE

GMPC APPARECCHIATURE

DOTATE DI TAMBURI

INTERCAMBIABLI, CHE

PERMETTONO IL

RIVESTIMENTO DI LOTTI DA

1 A 100 kg CON UNA SOLA

MACCHINA.

HI

- COATER ™ VECTOR

CORPORATION

VPC HI-COATER™

VPC-48 HI-COATER VHC HI-COATER™

RIVESTIMENTO IN LETTO

FLUIDO IN BATCH

RIVESTIMENTO IN LETTO

FLUIDO CONTINUO


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

32

PESO

1.47 MB

AUTORE

Moses

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in chimica e tecnologia farmaceutiche
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Moses di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Tecnica farmaceutica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Ventura Cinzia Anna.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Tecnica farmaceutica

Tecnica farmaceutica - Appunti
Appunto
Tecnica farmaceutica - legislazione farmaceutica
Appunto
Tecnica farmaceutica - stupefacenti
Appunto
Tecnica farmaceutica - liofilizzazione
Appunto