Ominide 4479 punti

Ulpio Traiano era nato in Spagna: egli fu dunque il primo imperatore di origine non italica. Sotto il suo governo l’imperatore romano raggiunse la massima estensione : Traiano riprese la guerra contro i Daci. In breve tempo sottomise tutta la regione. La Dacia era ricca di miniere d’oro. Questa conquista fornì le risorse necessarie per unq politica di grandi lavori pubblici, grazie ai quali fu costruito un grande foro. Traiano fece innalzare una colonna trionfale, la cosiddetta “ Colonna Traiana”. Traiano si dedicò all’Oriente : il suo piano era di eliminare i Parti. Egli provvide a una meticolosa organizzazione. Tutta la Mesopotamia venne acclusa come provincia all’impero romano. Il nuovo regno dei Parti, si trovava ridotto a confini molto più ristretti. Mentre l’imperatore si trovava in Mesopotamia, una ribellione delle popolazione ebraiche lo costrinse a rientrare, e poco dopo egli morì. Egli promulgò leggi a favore della piccola proprietà contadina; abolì le tasse arretrate allo scopo di alleggerire il peso fiscale che gravava sulle province. Cercò infine di porre riparo anche al declino dell’agricoltura italica.L’erede che Traiano aveva adottato prima di morire era , il nobile di origine spagnola Elio Adriano. Adriano abbandonò immediatamente le province della Mesopotamia e rinunciò a intraprendere nuove avventure militari: quindi l’epoca dell’imperialismo espansionista terminò definitivamente e da quel momento la politica fu volta al consolidamento dei confini.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email