Le 15 tesine più pazzesche che gli studenti hanno portato alla Maturità

Marcello G.
Di Marcello G.

Anche nei momenti di maggiore stress gli studenti non perdono la calma e soprattutto la fantasia. Lo dimostrano gli argomenti delle tesine Maturità che alcuni di loro hanno portato alla maturità, quest'anno come in quelli passati. Dall’approfondimento dell’attualità alla riscoperta del passato, dalle curiosità alle passioni personali: ce n’è per tutti i gusti. L’archivio di Skuola.net è pieno di questi esempi e, per scovarne di nuovi, ogni anno organizza il contest Non abbandonare la tua tesina. Si è così creato un patrimonio di centinaia di lavori, consultato solo nell'ultimo mese da centinaia di migliaia di maturandi. Un archivio che, in occasione della maturità 2016, si è arricchito di nuovi piccoli capolavori di originalità: ma non mancano casi portati alla ribalta dalla cronaca locale che meritano a pieno tutta la nostra attenzione. Ma quali sono quelle che lasciano letteralmente di stucco solo leggendo il titolo? Eccole!

15. I Negramaro
Ha un sottofondo musicale questa tesina, davvero originale, di uno studente pugliese che, anche all’esame, ha deciso di omaggiare la sua band preferita. Secondo quanto riportato dal Quotidiano di Puglia, lo studente Samuele D’Alessano di Oria ha fatto in modo che ogni argomento corrispondesse a un titolo di una canzone di Giuliano Sangiorgi e soci: “Mentre tutto scorre” collegato all’Eterno Divenire di Luigi Pirandello. “Tre minuti” per la teoria fisica della dilatazione dei tempi. “Quel matto sono io” come spunto per parlare di Steve Jobs. La storia l’ha spiegata con “La rivoluzione sta arrivando”. “Via le mani dagli occhi” ha introdotto la filosofia di Arthur Schopenhauer. Mentre “Cade la pioggia” è stata abbinata all’approfondimento sui temporali. Per illustrare, infine, l’opera dell’autore inglese William Blake quale collegamento migliore di “Londra brucia”. La sua tesina è diventata virale quando il cantante della band, Giuliano Sangiorgi, ha condiviso sul profilo ufficiale Facebook dei Negramaro la foto della copertina: una pioggia di like che ha reso la maturità di Samuele un po' speciale.

14. Clementino
La musica protagonista anche di quest’altra tesina, sempre opera di un giovane campano originario, di Nola, Biagio Minichini: il suo lavoro è approdato su Il giornale locale. Dal rock, stavolta, si passa al rap. Le parole di Clementino potrebbero già essere considerate una nuova forma di letteratura. Ma, per ora, sono state solo il gancio per parlare delle materie del programma: Tacito e il suo Proemio introdotti da “Mea Culpa”; la filosofia di Hegel presentata da “Cos cos cos”; “Lo strano caso di Iena White” paragonato a Louis Stevenson (autore di “Dottor Jekyll e Mister Hyde”) e al concetto di doppia identità in Luigi Pirandello.

13. La tesina “vivente”
Niente elaborati, mappe concettuali, presentazioni. Perché una studentessa sarda, Martina Maxia, di San Basilio, ha deciso di illustrare alla commissione il mondo agropastorale e il folk della sua isola…interpretandole. Si è infatti presentata il giorno dell’esame orale vestita con l’abito tradizionale indossato dalle donne sarde. Un’immagine che ha spiegato la sua tesina più di mille parole. La sua idea geniale ha fatto un clamore tale che la testata La Nuova Sardegna l'ha intervistata: "era il mio sogno: ho fatto enormi sacrifici per comprarlo".

12. Petaloso
È forse la parola dell’anno: Petaloso; un neologismo inventato ingenuamente da Matteo, un bambino della provincia di Ferrara diventato improvvisamente famoso. Un termine che, però, è poi inserito nel dizionario dall’Accademia della Crusca. Un’occasione troppo ghiotta per non parlarne all’esame di maturità. Ed è stato proprio quel che ha fatto una studentessa della provincia di Bergamo, e quell'aggettivo tanto chiaccherato le ha portato fortuna. "Con grande gioia io, il mio studio costante negli anni e l’interessante storia di Matteo, Margherita e “petaloso” siamo stati premiati con un bel 100 e lode" ha fatto sapere dalle pagine dell'Eco di Bergamo.

11. Il Pugilato
«Vola come una farfalla, pungi come un'ape» è il titolo della tesina portata all’orale da un maturando di Torre Annunziata – vicino Napoli – terra dove la boxe è un modo che si è dimostrato efficace per non far perdere i ragazzi in strade pericolose. Partendo dalle gesta di Johann Trollmann, considerato il primo pugile a muoversi sul ring con agilità ed eleganza, e di Irma Testa, la prima donna nella storia del pugilato italiano a partecipare a una Olimpiade (Rio 2016) la tesina analizza il ruolo sociale del pugilato. Al centro il concetto di “volontà” che ha permesso al ragazzo di parlare di Nietzsche, Verga, Dickens e dello sport nell’antichità.

10. Accomodatevi!
Una storia critica della seduta che cita il sofà di Freud e il Satyricon, l’invenzione della sedia e il design contemporaneo, la teoria della relatività e la chimica. Una tesina “comoda”, ma non troppo.

Fuori classifica: la tesina spaziale! Guarda nel video il lavoro incredibile di questo maturando:


9. Discount…ma di qualità
In tempi di crisi anche la spesa può assumere un’importanza sociale. Questo studente ha così focalizzato la sua attenzione sul luogo degli acquisti low cost per eccellenza, riuscendo a infilarci persino un racconto di Calvino.

8. Color, color…rosso
Giocando su un vecchio gioco da bambini questa tesina affronta in maniera originale le varie sfaccettature del colore rosso. Mettendo insieme Verga con gli integrali matematici, la storia con le le telecomunicazioni.

7. La forza dell’abbraccio
Segno di pace, vicinanza corporea, affetto, amicizia, sostegno: l’abbraccio analizzato come gesto universale. C’è quello storico dopo la caduta del muro di Berlino, c’è quello scolpito da Canova in “Amore e Psiche”, c’è la madre che stringe il suo bambino.

6. Il Parkour
Si parte da una disciplina urbana molto in voga negli ultimi anni, il Parkour, e si finisce per parlare di architettura, socialità, educazione fisica, rispetto per l’ambiente è per le città. Forse neanche chi l’ha inventato immaginava tutte queste cose.

5. I Simpson: piccoli temi grandi passioni
La famiglia più divertente e dissacrante d’America è lo spunto per parlare dei problemi della società moderna. Si affrontano così - con il sorriso - la sicurezza sui luoghi di lavoro, la guerra fredda, le mille facce di internet.

4. Valentino Rossi
Attraverso le vicende sportive e umane del campione di Tavullia si analizzano vizi e virtù dell’uomo, partendo dall’industria motoristica e finendo per interrogarsi sui temi della cittadinanza europea e dell’evasione fiscale.

3. I Jeans
Li indossiamo tutti i giorni ma non immaginavamo potessero dare l’input per affrontare temi così diversi tra loro. Pasolini, la condizione lavorativa delle donne, Pearl Harbor: la tesina sul denim unisce argomenti apparentemente slegati ma comunque interessantissimi.

2. The Dark Side Of The Moon
I Pink Floyd, mostri sacri della musica, e il loro album simbolo vengono messi a confronto con altrettanti icone nelle proprie discipline: Karl Mark, il matematico John Nash, Italo Svevo. Menti complesse che hanno rappresentato figure controverse nel corso del ‘900.

1. I Giochi di ruolo
Ci si sofferma soprattutto sul fenomeno dei MMORPG, i giochi per computer e consolle che si svolgono principalmente online, per entrare nella psicologia del giocatore e per osservare la sottile linea che divide il mondo reale da quello virtuale.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta