Tracce Prima Prova Maturità 2018 : News, Testi e Soluzioni

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

La prima prova 2018, quella d’italiano, apre l'Esame di Stato 2018. Il 20 giugno, dalle 8.30, inizierà lo svolgimento delle tracce prima prova maturità 2018. Tanti ragazzi si stanno chiedendo ora come si svolge questo momento tanto atteso. Ecco che Skuola.net vi viene incontro e vi da tutte le informazioni che vi servono per arrivare preparati alla prova.
Dopo le procedure iniziali d’identificazione e controllo, il plico contenente le tracce della prima prova maturità 2018 viene consegnato ai maturandi: a quel punto, si dovrà scegliere il tema affrontare nella prima prova maturità tra le diverse tipologie: A, o analisi del testo; B, o saggio breve/articolo di giornale; C, tema di storia; D, tema di attualità. Dal momento della consegna delle tracce maturità, ogni candidato avrà un massimo di 6 ore, con un tempo minimo di 3 ore, per completare e consegnare il tema della prima prova maturità 2018.

Le possibili tracce della prima prova maturità 2018

Quali argomenti potrebbero essere scelti dal miur per la prima prova di Maturità? Ebbene, moltissimi scommettono su Pirandello, autore che da anni è chiamato a gran voce dagli studenti ma che da altrettanti anni non viene scelto dal Miur, e per questo particolarmente favorito. Tanti altri tuttavia puntano su Ungaretti, Pavese e Montale, anche se la scelta di Giorgio Caproni lo scorso anno rende difficile fare pronostici attendibili. Ma tanti altri argomenti vengono considerati molto probabili per la maturità 2018: tra questi, la Costituzione Italiana, l'Europa, il terrorismo, l'immigrazione.

Tracce prima prova 2018: gli anniversari importanti e possibili temi

Il toto-traccia è già iniziato: quali saranno gli argomenti proposti? Una domanda complicata. Magari, andando a spulciare tra ricorrenze e avvenimenti del prossimo anno, si potrebbero trovare le prime risposte.
  • 70 anni di Costituzione italiana
  • 100 anni dalla Rivoluzione russa
  • 400 anni dalla Guerra dei Trent’anni
  • 100 anni fa nasceva Nelson Mandela
  • 50 anni dall’uccisione di Martin Luther King
  • 80 anni dalla morte di Gabriele D’Annunzio
  • 50 anni da quella di Salvatore Quasimodo
  • 220 anni dalla nascita di Giacomo Leopardi
  • 240° anniversario della nascita di Ugo Foscolo
  • 130 anni dalla nascita di Giuseppe Ungaretti
  • 110 anni dalla morte di Edmondo de Amicis
  • 110 anni dalla nascita di Cesare Pavese
  • 110 anni dalla nascita di Alberto Moravia
  • 100 anni dalla morte di Gustav Klimt
  • 20 anni dal lancio di Google

Chi corregge le tracce della prima prova di Maturità 2018

Saranno i commissari esterni di maturità 2018 a correggere le tracce del tema di Italiano? Purtroppo, dobbiamo aspettare di conoscere le materie esterne il prossimo gennaio per saperlo. Che si tratti dei licei o dei professionali, tutti i maturandi del 2018 comunque dovranno fare massima attenzione alla stesura della prima prova, o correranno il rischio di fare una brutta impressione sulla commissione. Le tracce della prima prova maturità 2018 saranno particolarmente importanti: un vero e proprio biglietto da visita per ognuno di voi. Mettetecela tutta!
Ma come avviene la correzione della prima prova di maturità? Sappiate che, se la correzione spetta al commissario di Italiano, il voto espresso sarà collegiale. Proprio così: il professore dovrà dare una proposta di voto, ma sarà l'intera commissione a stabilire il punteggio finale.

Soluzioni e tracce prima prova maturità 2018

Le tracce della prima prova della maturità 2018 possono essere conosciute solo al fischio di inizio dell'esame di Stato, il prossimo 20 di giugno: nessuno può scoprire in anticipo i temi di maturità, quindi occhio alle bufale!
Non appena saranno pubblici i temi della maturità 2018, la redazione e i tutor di Skuola.net si metteranno all'opera per proporre un possibile svolgimento di ogni traccia di prima prova 2018. Ovviamente, le soluzioni prima prova maturità 2018 saranno disponibili on line solamente dopo il tempo minimo di consegna stabilito dal regolamento!

Tracce prima prova maturità anni precedenti

Può essere molto utile per i ragazzi che si chiedono che tipo di tracce di prima prova dovranno affrontare il prosismi 20 giugno, farsi un'idea sulla base dei temi proposti gli scorsi anni: per scoprire tutte le tracce degli anni precedenti è possibile visionarle dal sito Miur dedicato all'esame di Stato, cliccando sul link "Tracce prove scritte".

Tipologie di prima prova Maturità

Sono 4 i tipi di temi a disposizione, ognuna con le sue caratteristiche e lo stile di scrittura più adatto. Non è possibile scoprire in anticipo le tracce di prima prova: nessuno può conoscere temi e argomenti di prima prova maturità 2018 prima dell'apertura del plico telematico ministeriale.

Tracce prima prova maturità 2018: tipologia A – Analisi del testo

È la tipologia più tradizionale tra quelle presenti nelle tracce prima prova 2018. Si tratta dell’analisi e del commento di un testo letterario o di una poesia, che passa per tre fasi principali: comprensione del testo, analisi vera e propria del testo, interpretazione complessiva e approfondimenti. Questo tipo di prima prova 2018 è la più “guidata”, perché ci sono delle domande alle quali lo studente deve rispondere; una prova quindi adatta ai ragazzi che non vogliono fare un tema libero ma soprattutto che hanno una buona preparazione sulla letteratura dell’ultimo anno. Attenzione, però: gli autori sono inseriti nel programma ma spesso vengono scelti tra quelli “minori”.

Prima prova maturità 2018: tipologia B – Saggio breve/Articolo di giornale

Chi sceglie il saggio breve (o l’articolo di giornale) tra le tracce prima prova maturità 2018 a disposizione potrà cimentarsi con ulteriori 4 sottocategorie: artistico-letterario, storico-politico, socio-economico, tecnico-scientifico. La scelta, naturalmente sarà influenzata dall’indirizzo di studi e dalle proprie conoscenze. I maturandi, in questa prova, avranno a disposizione dei materiali dai quali attingere per lo svolgimento della prima prova 2018, Nell’introduzione si dovranno passare in rassegna le tesi e il materiale che sarà inserito nelle tracce maturità, mentre nella conclusione potrete riassumere il succo del vostro ragionamento. La parte centrale è quella più creativa, in cui sceglierete una vostra tesi e la porterete avanti sostenendola con citazioni, esempi e ricorrendo di nuovo al materiale che avete già per sommi capi presentato nella vostra “introduzione”. La prima prova maturità andrà, infine, chiusa con una conclusione che riassuma quanto scritto. Questa prima prova maturità 2018 è consigliata a chi ha una buona preparazione su specifici argomenti; basta che però si abbiano spiccate capacità di argomentazione e convincimento.

Tracce prima prova 2018: tipologie C e D – Tema storico o d’attualità

Tra le tracce prima prova 2018 il tema storico è un grande classico. Per chi è appassionato di storia e, durante tutto l’anno scolastico, ha sempre studiato in profondità gli avvenimenti del Novecento non ci saranno grosse difficoltà nello svolgere questa prima prova maturità. Fondamentale, però, ricordarsi a memoria le date principali dei fatti più importanti del secolo scorso e i nomi dei protagonisti delle vicende storiche (compresa la forma corretta in cui si scrivono nomi e cognomi). Il tema d’attualità, invece, è il classico tema libero, quello che tra le tracce prima prova maturità 2018 permette di dare libero sfogo alla fantasia. Naturalmente c’è una traccia da seguire, ma il contenuto è lasciato totalmente nelle mani del maturando. L’importante è leggere bene le tracce maturità per centrare bene il tema e non rischiare di andare fuori traccia. Consigliato a chi è ben informato, a chi legge molto e a chi ha uno stile di scrittura avvincente.

Consigli per la prima prova Maturità


Gli errori da evitare in prima prova maturità

Prima ancora di pensare alle tracce prima prova 2018 e agli argomenti della maturità, dovete fare attenzione alla lingua: un italiano perfetto deve essere il primo vostro alleato ed è per questo che Skuola.net vi mette in guardia dai possibili errori frequenti che potrebbero togliervi preziosi punti al tema di italiano.
Qual è: va necessariamente senza apostrofo. Vietato l'apostrofo anche per un altro e qualcun altro. Non bisogna dimenticarlo invece per scrivere correttamente un po', che non vuole l'accento sulla o. Ma vediamo qualche altro consiglio utile:
  • Prima dell'esame, leggi molto, soprattutto saggi e articoli di giornale
  • Dedica i primi 5 minuti alla traccia da scegliere: leggile tutte accuratamente
  • Dedica 15 minuti a scrivere una scaletta
  • Non avere fretta a riempire il foglio bianco, ma pianifica il contenuto
  • Se ti viene un dubbio, guarda il vocabolario
  • Scrivi la brutta copia con una grafia decente, in modo che non sia necessaria una bella, se non riuscissi a gestire il tempo

Prima prova maturità 2018: come fare se non sai cosa scrivere?

Può capitarti di trovarti davanti una traccia, e di colpo hai solo tanta confusione in testa e tabula rasa. L'ansia può fare brutti scherzi in prima prova maturità 2018. Cosa fare, quindi? Respira profondamente, poi organizza le idee e focalizzati sull’obiettivo. Skuola.net, per aiutare tutti gli studenti in balia della tensione, vi accompagnerà giorno dopo giorno all'esame di maturità con guide e tutorial sulla prima prova!
Commenti
Consigliato per te
Maturità 2018: le migliori tesine su Il Piccolo Principe
Skuola | TV
Contraccezione: sfatiamo i falsi miti!

Nella prossima puntata della Skuola Tv una psicosessuologa e una ginecologa ti aiuteranno a fare chiarezza sui diversi tipi di contraccettivi e su come bisogna usarli!

14 dicembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta