Congelare gli esami universitari: come funziona

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Come congelare esami universitari

Può succedere a qualsiasi studente di dover interrompere il percorso di studi universitario intrapreso qualora subentrino esigenze diverse rispetto a quelle iniziali.
Lo studente, in base alle proprie necessità può infatti scegliere se interrompere la propria carriera accademica in modo definitivo facendo ricorso alla rinuncia agli studi oppure se sospendere in modo temporaneo il percorso universitario, congelando appunto gli esami fino a quel momento sostenuti, per poi riprendere gli studi da dove si erano interrotti.


Guarda anche:

Congelamento degli esami universitari: in quali casi è ammesso?

L’ordinamento universitario permette l’interruzione temporanea della carriera universitaria soltanto in alcuni specifici casi, presentando la relativa documentazione presso la segreteria di ateneo in cui si inoltra la domanda di congelamento.
I requisiti che permettono l'accoglimento di questo tipo di sospensione sono solitamente i seguenti:
    • Proseguimento degli studi all’estero mediante l’iscrizione in università straniere (sospensione valida per tutta la durata del corso);
    Iscrizione presso gli Istituti di Formazione Militare;
    Iscrizione presso corsi di specializzazione, di Dottorato di Ricerca o di qualunque altro genere di corso che escluda l'attivazione contemporanea a diversi cicli di studi universitari.
In base all’ordinamento specifico di ogni ateneo inoltre, possono essere ammesse anche altre circostanze di natura personale per accordare l’interruzione mediante congelamento, tra cui:
    • Partecipazione al servizio civile o militare;
    Nascita di un figlio (generalmente da sei mesi ad un solo anno accademico);
    Infermità grave (generalmente da sei mesi a tutti gli anni accademici legati all’infermità).


Le regole del congelamento degli esami universitari

Per poter presentare la domanda di congelamento, lo studente non solo deve essere in regola con il pagamento delle tasse universitarie ma non deve essere nemmeno iscritto fuori corso.
Inoltre, per poter beneficiare dell’interruzione temporanea, la domanda dovrà essere accompagnata, in base alle motivazioni presentate, dai relativi certificati di iscrizione ad altri corsi o certificati medici.
Durante il periodo di interruzione degli studi, gli studenti sono esclusi dai seguenti doveri accademici:
    Pagamento delle tasse universitarie;
    Fruizione dei servizi universitari;
    Possibilità di sostenere esami o esoneri.
Solitamente il congelamento non tutela comunque la carriera degli studenti dal conteggio degli anni di decadenza allo studio. Dopo otto anni consecutivi in cui non viene rinnovata l’iscrizione o non vengono sostenuti esami, gli esami saranno infatti dichiarati decaduti, con il conseguente annullamento della precedente carriera accademica.

Ricongiunzione degli esami universitari

Dopo il conseguimento di esami o titoli, italiani o esteri, per cui si era fatta domanda di sospensione temporanea, è possibile richiedere la riattivazione della carriera congelata.
Il modulo di richiesta di ricongiunzione di titoli ed esami alla propria carriera universitaria precedentemente iniziata, deve essere opportunamente presentato alla segreteria di ateneo insieme alla documentazione ottenuta nel periodo di interruzione.
Agli studenti reinseriti nel corso di appartenenza sospeso saranno riconosciuti gli esami sostenuti dopo il pagamento della tassa dell’anno in corso in cui si reinseriscono.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

19 febbraio 2020 ore 16:00

Segui la diretta