Finire gli esami universitari: i consigli utili

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino
Studio università

Gli ultimi esami prima della tanto agognata discussione della tesi e quindi del raggiungimento della laurea per molti sembrano quasi incubi: sono gli ultimi eppure non si riescono proprio a smaltire. Da una parte l'ansia di dover completare il prima possibile, dall'altra, invece, la volontà di voler dedicare più tempo all'analisi e all'approfondimento della tesi finale, trascurando quindi gli ultimi gradini prima della laurea.
Come affrontare al meglio questi ultimi momenti di vita universitaria? Ecco alcuni consigli che potranno tornare utili.


Pianificazione degli esami

Una volta capiti quali saranno gli ultimi esami è necessario fissare una tabella di marcia in modo da ottimizzare al meglio lo studio. La scaletta deve essere rigidamente rispettata, tuttavia devi anche saper gestire qualsiasi imprevisto ti si presenti davanti.

Non strafare il giorno prima

L'importante è sicuramente non ridursi all'ultimo minuto per preparare un esame, consiglio che vale sia per gli ultimi prima della tesi, sia per quelli prima e per quelli che eventualmente verranno dopo. E' sempre bene essere riposati e freschi il più possibile prima di affrontare un esame: quindi cerca di non studiare tutta la notte prima di un esame, rischierai di ricordarti poco o nulla. Una bella dormita è ciò che ci vuole per affrontare la giornata al meglio.

Confrontati con i colleghi

Il confronto è fondamentale, nella vita di tutti giorni così come all'università. Parlare con un collega che magari ha già svolto l'esame diventa fondamentale: potrebbe aver colto informazioni che sono sfuggite. Ciò non significa che bisogna studiare con loro, ma, semplicemente, riuscire a scambiare qualche info, magari in pausa pranzo all'università.

Non sottovalutare la materia

Anche se un esame è su un argomento che conosci già parzialmente, non dare nulla per scontato. Studia in modo organizzato qualsiasi parte del programma d'esame: cerca in tutti i modi di risultare preparato su ogni argomento che il professore potrebbe chiedere, anche e soprattutto sui soliti "Questo sicuro non lo chiede", potrebbe essere infatti la prima domanda che il docente ti rivolge in sede d'esame.


Una grande motivazione

C'è poco da fare, la motivazione è essenziale, anche del successo all'università. Anche se la fine sembra lontanissima, anche se a soli pochi esami, è necessario avere una grande motivazione. Bisogna andare oltre le semplici frasi incoraggianti, ma bisogna avere le giuste aspettative e una capacità di distrazione rasente lo zero. Si tratta di un piccolo sforzo per un grande traguardo: il conseguimento della laurea.
Skuola | TV
Prove Invalsi: come prepararsi

Ospite in studio il Responsabile Area Prove Invalsi Roberto Ricci che illustrerà la struttura delle prove, la durata e tutto ciò che c'è da sapere sulle INVALSI.

27 febbraio 2020 ore 15:30

Segui la diretta