Elaborato Maturità 2021: come funziona?

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Elaborato scritto Maturità 2021: tutte le informazioni

Manca ancora qualche mese all’inizio degli Esami di Maturità 2021, previsto per il 16 giugno, ma le prime notizie su come si svolgerà cominciano lentamente a trapelare.
Il Ministero dell'Istruzione infatti ha annunciato che l'ordinanza per la maturità 2021 è pronta e che dovrà ricevere il parere non vincolante del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione per essere pubblicata.
Manca insomma molto poco all'ufficialità. Con questa notizia, il MI ha dato le prime informazioni sull’Esame di Stato 2021 che, per il secondo anno consecutivo, dovrà necessariamente fare i conti l’emergenza sanitaria ancora in corso.
La struttura dell’esame ricalcherà sostanzialmente quella dello scorso anno ma con alcune piccole differenze. Per la seconda volta non si svolgeranno le prove scritte, sostituite da un maxi orale interdisciplinare della durata di circa un’ora e la commissione d’esame sarà composta da sei docenti interni al consiglio di classe, supervisionati dal solo presidente esterno.
Le differenze di rilievo rispetto allo scorso anno riguardano invece la possibilità di non ammissione all’esame e la natura e lo svolgimento dell’elaborato, che nella Maturità 2021, partendo dalle materie di indirizzo, potrà toccare altre discipline ed eventualmente anche il percorso PCTO.

Guarda anche:


Maturità 2021: elaborato, come funziona e come svolgerlo


L' elaborato che i maturandi dovranno sviluppare per la maturità 2021 sarà un lavoro sinergico con i docenti. A ciascun docente, infatti, sarà assegnato un gruppo di ragazzi da seguire nella creazione di questo documento.
Il ministero specifica inoltre che si tratta di nuovo di un lavoro impostato sulle materie di indirizzo su cui poi ogni studente potrà sviluppare un discorso aperto anche alle altre materie con tematiche affini: “L’elaborato riguarderà le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre discipline, esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente”.
Per questo motivo, gli studenti potranno inserire anche argomenti e riflessioni inerenti l’esperienza di alternanza scuola-lavoro se ritenuti pertinenti rispetto all’argomento principale del discorso. Come lo scorso anno infine, saranno valutati con attenzione il percorso scolastico di ogni studente e l’originalità con cui ognuno riuscirà a collegare gli argomenti delle varie materie.

Maturità 2021, scadenze e consegna dell'elaborato


Una grande novità che riguarda l’elaborato di questa Maturità, è sicuramente quella relativa ai tempi di produzione e di consegna. Come si legge nel comunicato del Ministero dell’Istruzione sulle modalità di svolgimento dell’Esame di Maturità 2021, il tema dell'elaborato scritto che tutti gli studenti dovranno preparare dovrà essere concordato con il consiglio di classe entro il 30 aprile.
La scadenza della consegna è stata invece fissata al 31 maggio, in anticipo dunque rispetto allo scorso anno in cui il limite era esteso alla prima settimana di giugno.
Questa scelta ha subito però evidenziato un paradosso segnalato in un articolo di Tecnica della Scuola: la facoltà di non ammettere all’Esame di Stato, possibilità reintrodotta quest’anno, espone gli studenti al rischio concreto di dover consegnare l’elaborato anche se il Consiglio di classe, durante gli scrutini di fine anno (che si svolgono spesso a giugno), decidesse per una bocciatura motivata non dalla qualità dell’elaborato ma dall’andamento lacunoso durante tutto l’anno scolastico.

Guarda il video con i consigli per recuperare i voti bassi in pagella:
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta