Quali scuole superiori esistono? Tutti gli indirizzi scolastici: lista completa

lucy.t.997
Di lucy.t.997

L’anno prossimo dovrai iniziare a frequentare le scuole superiori e ancora non sei sicuro di quale indirizzo scegliere? Ecco che noi di Skuola.net veniamo in tuo aiuto per aiutarti a prendere questa importante decisione. Iniziamo subito dando qualche informazione utile, gli istituti superiori si dividono in tre filoni: i licei, gli istituti tecnici e gli istituti professionali. Vediamo in cosa si distingue e cosa offre ciascun filone, con i propri tipi diversi di indirizzo per ogni categoria.



I Licei

Il liceo è un tipo di scuola superiore che dura cinque anni, sempre divisi in un primo biennio e successivamente un triennio. Al termine del quinto anno è previsto un esame finale, l’esame di Maturità. I licei si dividono a loro volta in sei indirizzi diversi: scopriamoli insieme.


Liceo classico
E’ tra i licei più noti e offre una formazione completa dal punto di vista umanistico. La sua caratteristica maggiore è l’inserimento fin dal primo anno della lingua greca antica e latina. Queste due lingue vengono affiancate nel triennio dallo studio della filosofia. Il liceo classico può darvi le basi per poi intraprendere qualsiasi carriera universitaria vogliate, non per forza vincolandovi dal massiccio studio di materie umanistiche che avete svolto negli anni precedenti.


Liceo scientifico
Anch’esso molto noto e molto apprezzato da migliaia di studenti che ogni anno decidono di scegliere questo percorso. Ideale per chi ama le scienze, matematica e fisica in particolar modo. Anche questo liceo vi offre una formazione completa, e grazie alla presenza del latino e della filosofia, può fornirvi le basi anche per la scelta di un’università umanistica, a discapito del suo nome.
E' possibile scegliere tra: liceo scientifico tradizionale, liceo scientifico opzione scienze applicate, liceo scientifico sportivo.


Liceo linguistico
Particolarmente adatto a chi ama le lingue: potrete studiarne e approfondirne ben tre, oltre lo studio del latino. Questo liceo getta una solida base per chi ha intenzione di lavorare all'estero o di intraprendere una carriera diplomatica o in ambito turistico o nel campo della comunicazione.

Liceo artistico

Il liceo degli studenti particolarmente creativi e appassionati delle arti visive e non solo. Qui si dà particolare importanza allo studio delle arti, della loro storia e del disegno. E a discapito di quanto si possa immaginare, questa scuola può fornire gli sbocchi più imprevedibili e interessanti: dall’archeologo al disegno industriale, dalla grafica pubblicitaria al costumista teatrale.
E' possibile scegliere tra:

  • arti figurative;
  • architettura e ambiente;
  • design;
  • audiovisivo e multimediale;
  • grafica;
  • scenografia.

Liceo musicale e coreutico
Se la musica e tutto ciò che le ruota intorno è la tua grande passione, questa è senz'altro la tua strada. Il liceo musicale prevede un programma impostato sull'attento studio della musica, della sua storia e della disciplina della danza. Ma attenzione, prima di potervi accedere dovrete sostenere un test volto a verificare le vostre competenze musicali.

Liceo delle scienze umane
Avete idea che il percorso giusto per voi sia quello di intraprendere un lavoro nell'ambito dell’insegnamento o della psicologia? Allora il liceo delle scienze umane è la scelta giusta, qui infatti vengono affrontate e potenziate materie umanistiche come l’antropologia e la sociologia. E’ inoltre presente un indirizzo economico-sociale in cui viene dato ampio spazio a discipline quali l’economia politica e il diritto.

Gli istituti tecnici

Anche gli istituti tecnici hanno una durata di ben cinque anni, come i licei, ma sono suddivisi in due bienni e un ultimo anno che prevede anche qui il superamento dell’esame di Stato. In queste scuole viene data particolare importanza ai tirocini e agli stage presso le aziende convenzionate con gli istituti. Gli istituti tecnici si dividono in due rami principali, che sono economico e tecnologico, che a loro volta prevedono altre divisioni al loro interno. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Settore economico
Il settore economico prevede la scelta tra due tipologie: Amministrazione, finanza e marketing e Turismo. Se il primo istituto è ideale per chi ha il desiderio di lavorare all’interno di un’azienda, o nel settore della borsa, il secondo invece è la strada giusta per chi ha intenzione di trovare un impiego nel settore turistico, uno dei motori economici più forti del nostro Paese.


Settore tecnologico
Il settore tecnologico invece si divide in ben nove indirizzi tra cui è possibile scegliere. Vediamoli insieme:

  • Meccanica, Meccatronica ed Energia: qui viene data particolare importanza allo studio della chimica, fisica, meccanica e automazione. Questo istituto è mirato per chi ha intenzione di diventare tecnico esperto e lavorare in impianti industriali, ma anche in laboratori specializzati o in officine.
  • Trasporti e Logistica: la scelta giusta per chi sogna di progettare mezzi di trasporto ma anche di condurli.
  • Elettronica ed Elettrotecnica: in questo istituto si studia informatica e la progettazione di sistemi elettrici ed elettronici. Sono anche previste molte attività pratiche da svolgere in laboratorio per potenziare lo studio in classe.
  • Informatica e Telecomunicazioni: se volete diventare programmatori e risolvere ogni problema di computer e dispositivi elettronici, questa è la strada giusta per voi.
  • Grafica e Comunicazione: per diventare dei grafici o degli art designer che lavorano nel mondo della pubblicità e del marketing.
  • Chimica, Materiali e Biotecnologie: se fin da quando piccoli volevate fare i ricercatori in laboratorio, avete trovato l'istituto che fa per voi.
  • Moda: questo è invece il luogo ideale per chi vuole lavorare nel settore della moda, disegnando e realizzando nuovi modelli per i vestiti di domani.
  • Agraria, Agroalimentare e Agroindustria: una delle tendenze degli ultimi anni è quella di “tornare alla terra”. Molti giovani, infatti, sono tornati a fare gli agricoltori o a svolgere lavori nel settore agricolo.
  • Costruzioni, Ambiente e Territorio: riqualificare, ma anche progettare da zero un edificio o un'infrastruttura a basso impatto ambientale, ecco cosa vi attende scegliendo questo interessante indirizzo.
  • Istituti professionali

    Gli istituti professionali sono molto simili agli istituti tecnici per quanto riguarda la struttura. Infatti anche in questo caso ci troviamo davanti a un percorso di cinque anni diviso in due bienni e un anno finale in cui bisogna superare l’esame di maturità. E anche il programma degli istituti professionali prevede una parte di lezioni da svolgere in classe che viene poi affiancato a ore di laboratorio, tirocinio e stage presso diverse aziende. Vediamo ora la divisione e tutti gli indirizzi, ben 11:
  • Enogastronomia e ospitalità alberghiera: volto a formare professionisti sia nel settore della enogastronomia che in quello dell'ospitalità e del turismo.
  • Agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane: questa scuola è volta ad approfondire temi che riguardano la produzione agricola, sia animale che vegetale.
  • Pesca commerciale e produzioni ittiche;
  • Industria e artigianato per il Made in Italy;
  • Manutenzione e assistenza tecnica: l'indirizzo di manutenzione si concentra, come facilmente intuibile dal nome, sulla manutenzione degli impianti industriali, civili e dei mezzi di trasporto.
  • Gestione delle acque e risanamento ambientale;
  • Servizi commerciali: questo indirizzo è focalizzato sul mondo delle aziende, della loro gestione e promozione.
  • Servizi culturali e dello spettacolo;
  • Servizi per la sanità e l’assistenza sociale: questo istituto ha il proposito di sensibilizzare gli studenti e indirizzarli verso lo studio dei metodi e pratiche necessarie per garantire e promuovere la salute delle persone.
  • Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: odontotecnico;
  • Arti ausiliarie delle professioni sanitarie: ottico.
  • Skuola | TV
    Il tradimento? Ecco come scoprirlo!

    Assieme ai nostri psicosessuologi cercheremo di esplorare questo fenomeno così complesso e capire cosa spinge alcune persona a tradire. Non perdere la puntata!

    14 novembre 2018 ore 16:30

    Segui la diretta