Ominide 2450 punti

Presidente della Repubblica

Articolo 83

Descrive le modalità di elezione del Presidente della Repubblica. Viene eletto dal Parlamento in seduta comune e da tre delegati regionali di ogni regione (uno solo per la Valle d’Aosta)
L’elezione del Presidente avviene inoltre per voto segreto e si elegge a maggioranza dei due terzi nel primo o nel secondo scrutinio. Dal terzo in poi, basta la maggioranza assoluta.

Articolo 84

Descrive i requisiti del cittadino candidato a Presidente della Repubblica. Deve avere almeno 50 anni e deve possedere la cittadinanza italiana. È incompatibile con qualsiasi altra carica, e le spese di viaggio necessarie al Presidente sono pagate dallo Stato.

Articolo 85

Il mandato del Prseidente della Repubblica dura 7 anni. 30 giorni prima della scadenza del mandaro, hanno luogo le nuove elezioni, in seduta comune. Se le Camere sono sciolte, o manca meno di tre mesi a ciò, l’elezione ha luogo entro quindici giorni dalla riunione delle Camere neo-elette. Sono prorogati i poteri del Presidente in carica fino alla nuova elezione.

Articolo 86

Nel caso in cui il Presidente della Repubblica sia impossibilitato ad esercitare le sue funzioni, viene nominato al suo posto il presidente del Senato. In caso invece di impedimento o di morte del presidente, si rifanno immediatamente le elezioni entro 15 giorni.

Articolo 87

Descrive
Può inviare messaggi alle Camere.
Indice le elezioni delle nuove Camere e fissa la prima riunione di esse.
Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge proposti dal Governo.
Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti.
Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione.
Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato.
Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici, ratifica i trattati internazionali, previa, quando occorra, l'autorizzazione delle Camere.
Ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere.
Presiede il Consiglio superiore della magistratura.
Può concedere grazia e commutare le pene (anche amnistia e/o indulto).

Articolo 88

Il Presidente ha il potere di sciogliere le due camere, cosa che non può essere fatta durante gli ultimi sei mesi del suo mandato (chiamato anche semestre bianco).

Articolo 89

Se un atto avente valore di legge è firmato dal Presidente ma non dal Presidente del Consiglio dei Ministri o da un Ministro, l’atto non ha valore.

Articolo 90

Il Presidente può essere messo in stato d’accusa per due reati principali: reato d’alto tradimento e/o attentato alla Costituzione.

Articolo 91

Prima di esercitare il potere, il PdR giura davanti al Parlamento in seduta comune di essere sempre fedele alla Costituzione.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email