Video appunto: Isotopi

Gli isotopi



Per isotopi si intende atomi dello stesso elemento che hanno un numero diverso di neutroni ma lo stesso numero di protoni ed elettroni. La differenza nel numero di neutroni tra i vari isotopi di un elemento significa che i vari isotopi hanno masse diverse. Il numero in apice a sinistra dell'abbreviazione dell'elemento indica il numero di protoni più neutroni nell'isotopo.
Ad esempio, tra gli isotopi dell'idrogeno , il deuterio (indicato come 2H o D) ha un neutrone e un protone. Questo è circa il doppio della massa di protio (1H), mentre trizio (3H) ha circa tre volte la massa di protium.
Gli isotopi stabili hanno nuclei che non si decompongono ad altri isotopi su scale geologiche, ma possono essere essi stessi prodotti dal decadimento degli isotopi radioattivi . Gli isotopi radioattivi (instabili) hanno nuclei che si decompongono spontaneamente nel tempo per formare altri isotopi. Ad esempio, 14 C, un radioisotopo di carbonio, viene prodotto nell'atmosfera dall'interazione dei neutroni di raggi cosmici con 14 N. stabile Con un'emivita di 7 5.730 anni, 14 C decade di nuovo a 14 N per emissione di un particella beta . La 14 N stabile prodotta dal decadimento radioattivo si chiama azoto "radiogenico".
Isotopi diversi di un elemento hanno lo stesso numero di protoni nel nucleo, dando loro lo stesso numero atomico, ma un numero diverso di neutroni che danno a ciascun isotopo elementare un diverso peso atomico.

descrizione con regole e nozioni degli atomi e delle molecole

Caratteristiche ulteriori



Gli isotopi dello stesso elemento hanno proprietà fisiche diverse (punti di fusione, punti di ebollizione) e i nuclei di alcuni isotopi sono instabili e radioattivi. Per l'acqua (H 2 O), gli elementi idrogeno (numero atomico 1) e ossigeno (numero atomico 16) hanno ciascuno tre isotopi: 1 H, 2 H e 3 H per l'idrogeno; 16 O, 17 O e 18 O per ossigeno. In natura, il 1Gli isotopi H e 16 O (di solito appena indicati come O) sono di gran lunga i più comuni. Nell'acqua, la molecola d'acqua può essere data come 1 H 2 O o ossido di idrogeno, 2 H 2 O o ossido di deuterio e 3 H 2 O o ossido di trizio , quello radioattivo. Entrambi questi ultimi due sono talvolta chiamati acqua pesante a causa della loro massa aumentata. Tuttavia, la frase "acqua pesante" ha acquisito notorietà principalmente a causa dell'associazione di 2 H 2O o ossido di deuterio, chiamato anche forma deuterata di acqua, nello sviluppo di armi nucleari. Molti elementi hanno isotopi, ma gli isotopi di idrogeno e ossigeno sono di particolare interesse perché il frazionamento si verifica nelle variazioni di fase vapore-liquido-solido. Le "specie" molecolari più pesanti tendono ad essere arricchite nella fase di condensazione e le "specie" molecolari più leggere nella fase di vapore. Alcuni isotopi possono essere utilizzati con grande vantaggio come traccianti per comprendere i movimenti e gli scambi di acque all'interno dei sistemi atmosferici, oceanici, lacustri e fluviali.
Per quanto riguarda le applicazioni di isotopi, ne esistono diverse che sfruttano le proprietà dei vari isotopi di un dato elemento. La separazione isotopica rappresenta una sfida tecnologica significativa, in particolare con elementi pesanti come l'uranio o il plutonio. Elementi più leggeri come litio, carbonio, azoto e ossigeno sono comunemente separati dalla diffusione di gas dei loro composti come CO e NO. La separazione di idrogeno e deuterio è insolita perché si basa su proprietà chimiche piuttosto che fisiche, ad esempio nel processo al solfuro di Girdler . Gli isotopi di uranio sono stati separati alla rinfusa mediante diffusione di gas, centrifugazione di gas, separazione di ionizzazione laser e (nel Progetto Manhattan ) da un tipo di spettrometria di massa di produzione .

A cura di Anny.

per approfondimenti vedi anche:
Isotopi e massa atomica

Isotopi e radioattività