Sapiens Sapiens 13859 punti

L’impero di Carlo Magno

Questionario
1. Quale parte dell’odierna Europa comprendeva il Regno dei Franchi?
2. Sotto quale dinastia i Franchi acquistano più potere?
3. Chi erano i maestri di Palazzo?
4. Che cosa facevano i Franchi nel mese di marzo di ogni anno?
5. Che cosa successe a Poitiers nel 732?
6. Chi era Pipino il Breve?
7. Quali furono le conseguenze dell’alleanza dei Franchi con il Papa?
8. Che cosa successe alla morte di Pipino il Breve?
9. A quale avvenimento importante è legata la notte di Natale dell’anno 800?
10. Com’era organizzato l’impero di Carlo Magno? In che modo Carlo Magno sorvegliava il comportamento dei suoi governanti?
11. Che cosa comprendeva il Sacro Romano Impero nel momento della sua massima espansione?
12. Dove risiedeva di solito l’Imperatore?
13. Che cosa sono i placiti? E i capitolari?
14. Chi erano i vassalli? Quali erano i loro doveri verso l’ Imperatore?
15. Come si chiama il rapporto che legava un vassallo al re o un valvassore al proprio vassallo?
16. Alla morte del vassallo, i suoi figli potevano ereditare le terre concesse dall’Imperatore?
17. Che ruolo ebbe la Chiesa nell’Alto Medioevo? Perché Carlo Magno cercò di fornire agli ecclesiastici una migliore formazione?
18. Perché l’impero di Carlo Magno fu chiamato Sacro Romano Impero?
19. Come fu diviso il Sacro Romano Impero alla morte di Carlo Magno?
20. Qual è la causa della fine dell’Impero carolingio?
21. Con Carlo Magno la cultura diventa fiorente e si parla di Rinascita Carolingia. Che cosa fece in proposito Calo Magno?
22. Qual è la causa della fine dell’ Impero?
RISPOSTE
1. Il regno dei Franchi comprendeva l’attuale Francia del Nord, del Sud e dell’ Est a cui si aggiungevano alcuni regioni dell’oltre Reno
2. I Franchi incrementarono il loro potere sotto la dinastia dei Carolingi
3. I maestri di palazzo, inizialmente, erano dei semplici maggiordomi ( = primo servitore della casa)a servizio del re, ma col tempo, vista l’inerzia del rei, divennero talmente più potenti del re stesso da dirigere la politica
4. Nel mese di marzo di ogni anno, tutti gli uomini liberi si riunivano per esercitarsi con le armi e per essere pronti per le prossime campagne militarti, dato che con la buona stagione iniziava il periodo delle guerre.
5. A Poitiers, Carlo Martello sconfisse gli Arabi che volevano ampliare le loro terre a scapito dell’Europa
6. Pipino il Breve era figlio di Carlo Martello; depose l’ultimo re merovingio, salì al trono e dette inizio alla dinastia Carolingia.
7. Carlo Magno diventava difensore del Papa anche nei confronti dell’Impero Romano d’Oriente e favorì la diffusione del Cristianesimo nelle terre conquistate
8. Alla morte di Pipino il Breve, l’Impero fu diviso fra i suoi due figli: Carlo e Carlomanno. Alla morte di quest’ultimo, avvenuta solo tre anni dopo quella del padre, Carlo (che sarà chiamato Carlo Magno) diventò l’unico sovrano dei Franchi.
9. Nella notte di Natale dell’anno ‘800, Carlo Magno fu incoronato Imperatore del Sacro Romano Impero a Roma, nella basilica di S. Pietro dal papa Leone III.
10. L’impero era diviso in contee e marche; quest’ultime erano i territori di confine. Esse erano affidate rispettivamente ai marchesi e ai conti. Per sorvegliare il loro comportamento, ogni anno Carlo Magno inviava i missi dominici (un laico ed un vescovo)
11. Esso comprendeva la Francia attuale, l’Italia centro settentrionale e buona parte della Germania odierna.
12. L’imperatore risiedeva in Germania, a Aquisgrana, oggi chiamata Aachen
13. I placiti erano delle riunioni fra i grandi del regno. Le decisioni prese in tali assemblee erano trascritte nei capitolari
14. I vassalli erano coloro che prestavano giuramento di fedeltà al loro signore. Il termina significa – servitore -.
15. Tale rapporto si chiamava – vassallaggio -.
16. No, all’inizio, i figli non potevano ereditare.
17. Nell’ Alto Medioevo la Chiesa aveva il ruolo di diffondere il Cristianesimo e di conservare l’eredità della cultura greca e romana
18. Sacro perché aveva l’appoggio della Chiesa e quindi di origine divina, e romano perché aveva raccolto l’eredità dell’antica Roma
19. Col passare del tempo, la dinastia dei Merovingi si era indebolita soprattutto a causa di vari conflitti dinastici. Gli ultimi re si occupavano talmente poco degli affari dello Stato da essere chiamati - re fannulloni (= rois fainéants in francese) e da lasciar governare al loro posto i maestri di Palazzo che, dopo aver deposto l’ultimo re merovingio, fondarono la dinastia dei Carolingi.
20. Alla Morte di Carlo Magno e dopo quella del figlio, Ludovico il Pio, l’impero fu diviso in tre parti: l’attuale Francia, andò a Carlo il Calvo, l’attuale Germania passò a Ludovico il Germanico mentre l’altro figlio Lotario, ebbe l’Italia, la Provenza, l’Olanda ed una striscia di terra che collegava l’Italia al mare del Nord. Ebbe anche il titolo di imperatore del Sacro Romano Impero.
21. Carlo Magno promosse lo sviluppo della cultura, fondando la Scuola Palatina, chiamata così perché si trovava all’interno del palazzo di Aquisgrana, in cui si riunivano i più grandi sapienti di Europa.
22. La causa della fine dell’Impero è da ritrovarsi nell’inadeguatezza di Carlo il Grosso che i grandi vassalli costrinsero a lasciare il trono e a ritirarsi in un convento.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email