MiK194 di MiK194
Habilis 2838 punti

IL MURO DI BERLINO

NUMERI DEL MURO DI BERLINO
- altezza del muro: 4/10 m;
- lunghezza del confine tra Berlino Est e Ovest: 27 miglia;
- lunghezza del confine tra Berlino Ovest e la Germania Est: 69 miglia;
- trincee anti veicoli: 65 miglia;
- numero di torri di avvistamento: 302;
- numero di bunker: 20;
- persone che sono riusciti a passare il muro: 5000 circa;
- persone arrestate nella zona di frontiera: 3200;
- persone uccise sul muro: 192;
- feriti dal tiro: 200.

UN BREVE EXCURSUS STORICO
Negli anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, in Germania dell’Est c’era un governo comunista (Repubblica Democratica Tedesca) che diventò una sorta di satellite dell'Unione Sovietica. La gente della Repubblica Democratica tedesca divenne ben presto insoddisfatta delle condizioni economiche e politiche della Germania dell'Est.

Circa 160.000 rifugiati attraversarono il confine dall’est all’ovest di Berlino, tra il mese di gennaio e l'inizio dell’Agosto 1961, in cerca di una vita migliore.
I leader dei partiti comunisti del COMECON si riunirono a Mosca dal 3 agosto fino al 5 agosto 1961 sotto la guida di Nikita Krusciov, il premier sovietico, e decisero di chiudere il confine tra Berlino Est e Ovest. Nel pomeriggio del 12 agosto alle 4 del pomeriggio Walter Ulbricht, il leader tedesco-orientale, firmò l'ordine di chiudere il confine.
Il giorno seguente, l'esercito e la polizia iniziarono a chiodare la città. Costruirono un muro che separò la città in due parti per più di 28 anni. Il muro era fatto di acciaio, cemento e filo spinato, con trappole ed esplosivi. Vi erano torri di guardia con le mitragliatrici e altre armi. Strade, ferrovie, linee telefoniche e la metropolitana in corso a Berlino Ovest furono interrotte. Anche i cimiteri non furono risparmiati.
Ai tedeschi orientali non fu più permesso di viaggiare in Occidente, nemmeno ai 60.000 lavoratori che lavoravano a Berlino Ovest. Tuttavia i cittadini della Germania orientale continuarono a fuggire. Furono costruiti molti tunnel di fuga scavati sotto il muro, da centinaia di studenti di Berlino Est.
Il primo tunnel di successo fu costruito in un cimitero. Alcuni corrompevano la loro via d'uscita con le sigarette e denaro. Dopo che alcune persone riuscirono a scalare la parete, la vendita di corda e spago fu vietata.
Il 20 settembre 1961, la Repubblica Democratica Tedesca iniziò a demolire tutte le case vicino al muro per costruire un muro di cemento più permanente. Dietro questo muro scavarono una trincea per fermare i veicoli.
Dopo di che, ci fu una pista pattuglia con un corridoio per i cani da guardia, torri di guardia, e bunker. Poi una seconda parete.

PERCHÉ È STATO COSTRUITO IL MURO DI BERLINO?
Il confine tra Germania Est e Ovest era stato chiuso nel 1952, ma fino al 1961 i tedeschi dell'Est erano autorizzati a recarsi a Berlino Ovest. Dal 1949-1961 più di 2,6 milioni di cittadini della Germania dell'Est fuggirono a Berlino Ovest e la Germania Ovest. Dopo il 1948 la vita in Occidente era migliore rispetto a quella in Oriente.
La Germania Ovest, tra cui Berlino Ovest, ottenne un aiuto finanziario con il Piano Marshall dagli Stati Uniti, mentre in Germania dell'Est fu stabilito un sistema di tipo comunista. Dopo il 1962, durante gli anni della guerra fredda, è diventato sempre più difficile sfuggire in Occidente su questo confine. Pertanto molti tedeschi dell'Est andarono a Berlino Est e da lì viaggiarono a Berlino Ovest e poi per la Germania Ovest. In questo modo la Germania Est perse molti lavoratori qualificati.
Questo fu il motivo principale per cui il governo orientale tedesco decise di chiudere il confine tra Berlino Est e Ovest.

LA CADUTA DEL MURO
Ci sono voluti circa tre decenni fino a quando il muro fu abbattuto. Le riforme in Unione Sovietica iniziate dal leader Mikhail Gorbaciov, ebbero i loro effetti anche su altri Paesi comunisti, in particolare Polonia e Ungheria. Il 23 Agosto 1989 l’Ungheria aprì la "porta di ferro" verso l’Austria. Nel settembre 1989 più di 13.000 tedeschi dell'Est fuggirono attraverso l'Ungheria. Questo fu il primo esodo di massa dei tedeschi dell'Est dopo la costruzione del muro.
Dalla fine di Settembre fino al Novembre 1989, in tutto il Paese si svolsero dimostrazioni di massa contro il governo della Germania Est. Erich Honecker, leader della Germania orientale, fu obbligato a dimettersi il 18 ottobre 1989.

Il 9 novembre 1989 il nuovo governo tedesco orientale eliminò le restrizioni di viaggio per i cittadini della Germania orientale.
Migliaia di berlinesi dell'est andarono al posto di frontiera e alle 10,30 il confine fu aperto al 3 Bornholmer Strasse. Nella notte il confine mortale fu aperto dai tedeschi dell'Est pacificamente.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità