Eliminato 52 punti

Che cos'è la storia?


Storia deriva dal greco istorìa che è giunto a noi attraverso la lingua latina e attraverso il termine istòria. Storia significa ricerca, investigazione, infatti lo storiografo (colui che si occupa di fatto/avvenimenti storici) si comporta come un investigatore che, avvalendosi di varie materie, riesce a fornirci un concetto chiaro e abbastanza completo.
Queste materie sono: la numismatica che studia le immagini e le incisioni delle monete, l’araldica che studia gli stemmi nobiliari, l’epigrafia che studia la scrittura su bronzo o su marmo e infine la Geografia, materie che si occupa di studiare, di documentare la Terra. La storia è una materia scientifica per il procedimento che applica e in quanto tale deve fornirci informazioni obbiettive e imparziali (non di parte) ma consciamente o inconsciamente lo storiografo tiene conto dell’epoca in cui avviene un determinato evento facendone una propria visione; ad esempio durante l’epoca dell’illuminismo (nel 700’) si studiavano solo le epoche analoghe in quanto ripercorrevano le idee illuministe e venivano considerate epoche splendide: l’età di augusto, il Rinascimento e le epoche di alcuni pensatori o scienziati come Galileo Galilei. La storia ci racconta ciò che fu mentre ciò che è è rappresentato dal'attualità e dai fatti di cronaca. La storia si divide in varie epoche storiche:

Preistoria: che non si considera storia perché non c’è la presenza della scrittura, ma per paradosso si può considerare storia perché c’è il cammino dell’uomo attraverso le civiltà;

La Prima fase o storia antica che va dal 4000 a.C. fino al 476 d.C. data della caduta dell’Impero Romano d’Occidente;

Medioevo: che va dal 476 fino al 1492, data della riscoperta dell’America da parte di un fantomatico Cristoforo Colombo di quale non si conosce l’identità né si sa se sia esistito o meno;

Età moderna che va dal 1492 fino al 1789 data della Rivoluzione francese, con la presa della Bastiglia;

Età contemporanea: che va dal 1789 fino ad oggi.

Quando si parla di storia bisogna sempre tenere conto di 2 coordinate: il tempo e lo spazio e la causa e l’effetto: ad esempio la Rivoluzione Francese è la conseguenza di sperequazioni politiche, economiche e sociali.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email