Orientamento: aiuto, non so cosa scegliere

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

come scegliere la scuola superiore

Ogni anno, puntuale come sempre, si ripresenta il problema dell’orientamento scolastico. Gli studenti che devono scegliere quale scuola superiore frequentare l’anno prossimo, si lasciano attanagliare lo stomaco dall’indecisione e, tra tanti consigli di insegnanti e parenti, non sanno quale seguire.

AIUTO NON SO COSA SCEGLIERE - I ragazzi indecisi su quale percorso scolastico intraprendere l’anno prossimo sono tantissimi, come testimonia anche una studentessa che ha chiesto un consiglio alla nostra redazione: “Ciao, ho 13 anni, frequento la terza media a Milano e l’anno venturo mi aspetta il liceo. Detesto la matematica, sono brava in disegno, lingue e italiano. Sono indecisa tra Liceo Artistico e Linguistico. Potreste dirmi quali sbocchi possono dare i due licei? Quale dei due è consigliabile?”.

PASSIONI E INCLINAZIONI - Nella scelta della scuola superiore è molto importante tener conto delle proprie passioni e delle proprie inclinazioni, proprio come ha fatto la nostra utente quando ha detto di detestare la matematica ed essere predisposta per gli studi umanistici. Aver capito questo, significa essere già ad un buon punto per quanto riguarda la scelta della scuola superiore. Altrettanto importante è capire quello che si vuole diventare da grandi. Sappiamo bene che a 13 anni non è per niente facile capirlo, ma provate a chiudere gli occhi e ad usare un po’ di immaginazione: come vi vedete tra una decina d’anni?

LICEI, TECNICI E PROFESSIONALI: TUTTI SULLO STESSO PIANO - Fatto questo bisogna mettere sullo stesso piano ogni tipo di scelta, sia che questa tocchi un liceo, sia che tocchi un tecnico o un professionale. Infatti, purtroppo non è raro che molti insegnanti delle scuole medie consiglino il liceo agli studenti più bravi ed i tecnici ed i professionali a quelli meno bravi. In realtà, anche gli ultimi due istituti sono pieni di studenti in gamba che hanno fatto, però, una scelta diversa: hanno deciso di specializzarsi in un campo prima dei liceali che, visto il tempo di crisi che stiamo vivendo, non è per nulla una scelta sbagliata.

IL CASO DELL’UTENTE: MEGLIO UN LICEO… - Prendiamo come esempio il caso della nostra studentessa. Lei ci ha chiesto quale liceo è migliore viste le sue inclinazioni. Sicuramente il liceo linguistico prepara gli studenti che sceglieranno di intraprendere una professione in cui si debba comunicare attraverso lingue diverse, come lavorare in un’ambasciata, come traduttore ed interprete, come guida turistica, ecc. Al contrario, il liceo artistico, in base poi all’indirizzo che si sceglie, prepara ad una carriera nel design, nella grafica, nell’architettura, nella restaurazione dei beni culturali, ecc. In realtà, la preparazione che offrono questi licei, pur essendo buona, è difficile che venga considerata completa senza un diploma di Laurea che specializzi in qualche settore.

... O UN TECNICO/PROFESSIONALE? - In realtà, se la nostra studentessa avesse intenzione di intraprendere una carriera lavorativa immediatamente dopo il diploma delle superiori, sarebbe bene che considerasse anche le scelte messe a disposizione dagli istituti tecnici e professionali, naturalmente sempre tenendo conto delle sue inclinazioni e delle sue passioni. Per esempio, se ama le lingue e vorrebbe intraprendere una professione nell’ambito del turismo, la nostra utente potrebbe frequentare un Istituto tecnico turistico. Al contrario, se deciderà di lavorare nel campo del disegno, della pubblicità o della fumettistica, un Istituto professionale grafico sarà quello che fa per lei.

E tu hai scelto che scuola superiore frequentare? Guarda la nostra sezione dedicata all’orientamento!

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta