briglia di briglia
Ominide 223 punti

Descrizione dell'estetismo


L’Estetismo è un movimento artistico nato in Inghilterra come sviluppo del Preraffaellismo, corrente pittorica fondata dal pittore Rossetti, che proponeva un’arte semplice e naturale. Il principio alla base dell’Estetismo è quello dell’arte per l’arte, che esalta il valore della bellezza artistica traducendosi nel rifiuto del Realismo. La bellezza è considerata come esperienza superiore, vi è l’affermazione di un nuovo ruolo dell’artista, considerato come individuo eccezionale.

L’artista deve vivere la propria vita come un’opera d’arte con una continua ricerca del bello. L’esteta odia la vita comune, l’interesse materiale e il profitto ma, al contrario, ha un’attrazione per la mondanità, la vita frivola, gli oggetti inutili e preziosi. Nella sua vita inimitabile, l’esteta va continuamente alla ricerca di piaceri raffinati. In lui è presente lo stimolo di godere della giovinezza sfuggente, l’esaltazione del piacere è collegata alla corruzione e alla decadenza.

Grande esteta fu il francese Joris-Karl Huysmans che fu naturalista nella scuola di Zola. Autore di A ritroso, con il suo romanzo fornì una guida delle nuove tendenze estetizzanti: il culto dell’arte per l’arte, il rifiuto della morale comune, il disprezzo per l’età moderna e la volgarità, uno stile di vita raffinato, il rifiuto di ciò che è semplice e naturale. Il protagonista del romanzo è il prototipo dell’esteta, un intellettuale in piena crisi spirituale. In A ritroso compaiono nuove tecniche narrative: l’attenzione su un solo personaggio, la riduzione dello spazio a luogo simbolico, il tempo del racconto non lineare, il punto di vista focalizzato all’interno del personaggio.

Nella Gran Bretagna della regina Vittoria il romanziere Walter Pater fu il maggiore esponente dell’estetismo. Egli esaltava il valore della bellezza artistica, considerandola non comparabile ai dogmi della morale comune. Il suo capolavoro fu il romanzo filosofico Mario l’epicureo. Tra gli intellettuali inglesi va ricordato Oscar Wilde, narratore, poeta e drammaturgo, perseguitato per la sua omosessualità. La sua opera più celebre fu il ritratto di Dorian Gray, storia che si conclude con la sconfitta del narcisismo. Dorian è un esteta che dedica la sua vita alla ricerca di un bello superiore.

In Italia il maggiore esponente dell’Estetismo fu Gabriele D’Annunzio con il romanzo Il piacere, grazie all’incontro con la filosofia di Nietzsche, sviluppò la sua idea di distinzione dalla massa, creando la figura del superuomo, individuo che fa esperienze straordinarie e una vita al di fuori di ogni norma e convenzione.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email