Schopenhauer: collegamenti interdisciplinari Maturità 2020, come farli

Paolo Ferrara
Di Paolo Ferrara
shopenhauer

La maturità 2020 è ormai iniziata e le classi al quinto anno stanno ritornando, a gruppi di cinque, tra i banchi di scuola per l’unica prova prevista quest’anno, il maxi orale in presenza. Dopo l’emergenza sanitaria da Covid-19 e le conseguenti misure restrittive, il Ministero dell’Istruzione ha annullato le prove scritte e introdotto un unico colloquio in presenza.
Uno dei momenti dell’orale prevede l’analisi del materiale scelto dalla commissione a carattere multidisciplinare. Con quali tematiche si presta ad essere collegata con Schopenhauer? Ecco tutto quello che c’è da sapere per fare bella figura il giorno dell’esame.

Guarda anche


Orale maturità 2020: come collegare Schopenhauer nella discussione interdisciplinare


Il maxi orale consterà di diversi momenti: dalla discussione di un elaborato oggetto della materia di indirizzo si passa all’analisi di un breve testo di letteratura italiana per passare alla discussione di un materiale scelto dalla commissione. Poi il percorso della vecchia Alternanza Scuola Lavoro, oggi "Percorso per le competenze trasversali e per l'orientamento", e la discussione su una tematica di Cittadinanza e Costituzione. La discussione del terzo momento ti consentirà di dimostrare di aver acquisito i contenuti e i metodi delle diverse discipline e di saperle collegare tra loro. Sempre nella stesso ottica, soddisferai un punto importante presente nella griglia della valutazione, la capacità di argomentare in maniera critica e personale i materiali proposti della commissione. Ecco tutti i collegamenti da fare partendo da Schopenhauer.

Discussione interdisciplinare: Schopenhauer e il dolore dell’anima


A proposito di Schopenhauer si potrebbe iniziare la discussione analizzando il tema del dolore per arrivare ai pensieri letterari di Giacomo Leopardi e di Oscar Wilde. Il filosofo, infatti, parte da una constatazione: gli individui preferiscono la morte non perché la amino, ma perché non riescono supportare i dolori e le sofferenze dell’esistenza. La vita, dunque, si consuma oscillando inesorabilmente tra il dolore e la noia e il piacere non è che un breve intervallo tra un desiderio e l’altro. Come si accennava, da qui si può citare Giacomo Leopardi: egli identifica la felicità con il piacere e l’infelicità con il dolore. Piacere e dolore sono però due sensazioni provate dal nostro corpo.

Discussione interdisciplinare: Schopenhauer e le vie di liberazione dal dolore


Il filosofo nelle sue opere elabora anche delle vie di liberazione dal dolore: l’arte, la giustizia, la compassione e l’ascesi della volontà. Egli afferma che di fronte ad una vera opera d’arte, ossia l’espressione pura di idee e sentimenti, il flusso vitale si ferma e ci si abbandona ad essa, perché pura espressione di vita. Chiarisce che i gradi di manifestazione della volontà nell’arte partendo dalla più bassa e materiale a quella più pura sono: architettura, scultura, pittura, poesia e tragedia. Se la compassione allenta la tensione, la giustizia è l’incarnazione di una della virtù cardinali che frena l’egoismo e spinge alla carità. Sai perché considera il suicidio sbagliato? Perché vi è sempre una scintilla di volontà di vivere e non di annientamento della volontà.

Discussione interdisciplinare: Schopenhauer e l’amore


Se l’argomento principale del materiale proposto durante la discussione interdisciplinare è il bene o il male potresti proporre la visione dell’amore del filosofo. Nello specifico, egli afferma che l’amore, che non esiste quindi senza sessualità, deve essere considerato nella sua essenza biologica: è uno strumento per perpetuare la vita della specie. L’amore vero è “pietà”: essendo l’incontro di due infelicità che vanno a crearne possibilmente delle altre, da qui il senso di peccato e vergogna che ne scaturisce. È indubbio, infine, che l’essere umano non è l’unico essere mosso dalla Volontà di vivere: anche la Natura lo è.

Per approfondire la vita e il pensiero filosofico di Schopenhauer:
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta