Tesina alternanza scuola-lavoro maturità 2019: guida completa e consigli

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
tesina alternanza scuola-lavoro maturità 2019


Se la tesina tradizionale, quella orientata ad un percorso interdisciplinare che da sempre rappresentava l’incipit della prova orale, è stata eliminata dalle modalità d’esame, ecco che nella maturità 2019 viene introdotta una nuova forma di tesina, più specificatamente sotto forma di “breve relazione e/o elaborato multimediale” sulle esperienze di alternanza scuola-lavoro.
Anche la nuova denominazione ‘Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento’ vuole dare risalto a queste esperienze svolte da ogni studente nel triennio, sebbene da quest’anno per l’ammissione agli esami non è più obbligatorio completare tutte le ore di alternanza.
Ma come fare una buona tesina sull'argomento? Ci sono delle regole ben precise sia sulla forma sia sul contenuto che l'intero elaborato deve ospitare nelle sue diverse parti, e a tale proposito sono molto utili le indicazioni dell'Usr Veneto.

Tesina alternanza scuola-lavoro: quanto deve essere lunga?

La lunghezza è variabile in base alla tipologia di elaborato che si sceglie, come confermato da Annamaria Pretto, referente del Gruppo regionale per i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento: per la tesina la lunghezza dovrà essere lunga al massimo 5 pagine (in cui sarà possibile inserire anche documenti e immagini della propria esperienza) oltre a quella iniziale di copertina; la presentazione multimediale in power point invece non potrà essere più lunga di 10 slide formate da parole chiave e concetti in forma sintetica, a cui si aggiunge quella di copertina.

Guarda anche:

Tesina alternanza scuola-lavoro Maturità 2019: quale stile adottare?

Essendo un documento da presentare il giorno del’esame in quanto parte dell’orale, il lavoro non può essere presentato sotto forma di elaborato né troppo distaccato né troppo personale e 'sentimentale'.
La forma, la lingua e lo stile devono essere assolutamente curati e il risultato finale deve ospitare sia parti descrittive che spieghino bene le strutture ospitanti e le competenze acquisite nella propria esperienza, ma anche parti argomentative che sappiano evidenziare il valore aggiunto del lavoro svolto e la sua integrazione e coerenza col percorso di studi o col lavoro futuro.

Maturità 2019 Tesina alternanza scuola-lavoro: come è strutturata?

La struttura della tesina ricalca da vicino quella del tema, essendo divisa nelle stesse parti del discorso, ciascuna con una lunghezza e funzione ben precise, distinte le une dalle altre:
    Introduzione: deve essere lunga non più del 10% del lavoro complessivo (non più di mezza pagina o di 1 slide) e ha la funzione di introdurre appunto i dati generali: periodo di svolgimento dell’esperienza scuola-lavoro, struttura ospitante, ubicazione, il settore in cui si è stati impegnati, le motivazioni di scelta e infine gli obiettivi formativi prefissati e raggiunti.
    Parte centrale: rappresenta il cuore vero e proprio della tesina poiché ne occupa il 60% (3 pagine o 6 slide). In questa sezione si deve esporre tutto ciò di cui ci si è occupati e naturalmente focalizzare le competenze acquisite come sottolinea la stessa Ordinanza Ministeriale secondo cui è necessario “illustrare natura e caratteristiche delle attività svolte correlarle e alle competenze specifiche e trasversali acquisite”, ovviamente coerenti col piano di studi e con l’occupazione futura desiderata.
    Parte finale o conclusione: occupa il 30% dell’elaborato (1 pagina e mezza o 3 slide) e qui hanno spazio le valutazioni e le riflessioni sulla propria esperienza, considerando quindi sia le competenze acquisite sia le difficoltà incontrate sempre nell’ottica degli obiettivi formativi raggiunti. Come chiarisce l’Ordinanza ministeriale, è necessario sviluppare “una riflessione in un’ ottica orientativa sulla significatività e sulla ricaduta di tali attività sulle opportunità di studio e/o di lavoro post-diploma”.

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta