Maturità 2019, la guida Miur per fare la relazione sull'alternanza scuola lavoro

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
alternanza scuola lavoro

L’esame orale di Maturità sta avendo un vero e proprio stravolgimento al suo interno nella nuova Maturità 2019. In pensione la vecchia tesina a favore delle nuovissime buste, ognuna contenente un argomento svolto durante l’ultimo anno di superiori. Ma questa non è l’unica novità che l’esame 2019 introdurrà per quanto riguarda il colloquio orale. Infatti l’altra succosa novità è rappresentata dalla relazione sull’alternanza scuola-lavoro.
Moltissimi maturandi si stanno iniziando a chiedere, con crescente preoccupazione, come redigere questa relazione, che peso avrà all’interno del colloquio e quali argomenti dovrà toccare.
E’ l’ufficio scolastico del Miur della Regione Veneto ad andare in soccorso dei maturandi questa volta, stilando una breve ma efficace guida su come redigere la relazione sui Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento.



Relazione sull’alternanza scuola-lavoro nel colloquio di Maturità 2019

L’alternanza scuola-lavoro non sarà affatto fuori dalla Maturità 2019, bensì sarà una parte fondamentale del nuovo orale di Maturità. Infatti tutti i candidati dovranno preparare una relazione dove illustrare uno dei progetti di alternanza scuola-lavoro svolto negli ultimi tre anni di scuola secondaria di secondo grado.
L’articolo 19 dell’Ordinanza Ministeriale 205 dell’11 marzo 2019, che ha come argomento le istruzioni organizzative e operative esame di Stato II ciclo a.s. 2018-2019 dispone le seguenti direttive relative all’esame orale della Maturità 2019: “Nell'ambito del colloquio, il candidato interno espone, inoltre, mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale, le esperienze svolte nell'ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento, previsti dal d.lgs. n. 77 del2005, e così ridenominati dall'art. l, co. 784, della l.30 dicembre 2018, n. 145. Nella relazione e/o nell'elaborato, il candidato, oltre a illustrare natura e caratteristiche delle attività svolte e a correlarle alle competenze specifiche e trasversali acquisite, sviluppa una riflessione in un' ottica orientativa sulla significatività e sulla ricaduta di tali attività sulle opportunità di studio e/o di lavoro post-diploma”.

L'Ufficio scolastico regionale del Veneto stila una guida sulla relazione per l’alternanza scuola-lavoro

E proprio per aiutare i giovani maturandi a redigere la propria relazione sull’alternanza scuola-lavoro l'ufficio scolastico regionale del Veneto ha deciso di compilare una vera e propria guida per preparare i ragazzi a prendere confidenza con questa nuova parte del colloquio d’esame cercando di indirizzarli nella giusta direzione verso la realizzazione della relazione.
All’interno della guida, oltre che a tantissime indicazioni pratiche, che spaziano scendendo nel dettaglio dalla lunghezza massima al font da usare per scrivere la relazione al computer, ci sono anche molti consigli utili sulle riflessioni da poter sottoporre alla Commissione d’esame, sul focus che dovrà avere il progetto, le fonti da usare, l’uso di contenuti multimediali e persino tutta una parte volta ad aiutare gli studenti alla corretta composizione dell’elaborato con tanto di metodo di organizzazione dei contenuti.

Scarica la guida qui
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere chi sarà l'ospite? Non ti resta che seguirci!

13 novembre 2019 ore 17:00

Segui la diretta