Maturità 2020, per fare l'esame ci vuole l'autodichiarazione: ecco il link

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
autodichiarazione maturità 2020

Con la pubblicazione dell’ultima ordinanza da parte del Ministero dell’Istruzione sono state sancite definitivamente le modalità in cui si svolgerà l’esame di Stato 2020, incluse tutte le norme di sicurezza che studenti, docenti e personale scolastico dovranno osservare nei giorni degli esami di Maturità. Ebbene sì, gli esami di Maturità 2020 ci saranno e saranno svolti in presenza, ovviamente in forma ridotta: ovvero potrà avere luogo solo il colloquio orale, abolendo così le due prove scritte.
L’esame orale sarà quindi possibile svolgerlo in presenza seguendo però il protocollo di sicurezza studiato dal MI e dal Comitato Tecnico Scientifico: scopriamo cosa prevede.


L’autocertificazione per fare gli esami di Maturità 2020

E se si pensava che le autocertificazione potessero finalmente sparire a partire dal 18 maggio 2020, per i maturandi ancora non sarà del tutto vero. Infatti per poter entrare a scuola, secondo il protocollo di sicurezza fornito dal Ministero dell’Istruzione, il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno produrre necessariamente un’autodichiarazione in cui vengono attestate:
  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Dove si può trovare questa autodichiarazione? È presente come allegato nel documento tecnico sulla rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’esame di Stato nella scuola secondaria di secondo grado pubblicato dal Ministero dell’Istruzione nelle scorse ore. Questo documento, oltre all’autodichiarazione, fa chiarezza su tutti i protocolli sanitari che dovranno essere messi in atto durante la Maturità 2020; come quello sull’uso delle mascherine. Scopriamo quando saranno obbligatorie.


Il protocollo di sicurezza: Maturità 2020 con la mascherina?

Nelle scorse settimane si era fatto un gran parlare sulle norme di sicurezza legate al nuovo esame di Maturità 2020, e molti ancora sono i dubbi di studenti e genitori: i maturandi dovranno svolgere il loro esame orale indossando la mascherina? E' bene sapere che tutti i presenti all’esame, ovvero i sette membri della Commissione d’esame (sei professori interni più il presidente di commissione esterno), il candidato e l’eventuale accompagnatore del ragazzo dovranno comunque essere muniti di mascherina e dovranno disporsi in modo da poter rispettare la distanza di sicurezza. Ma, se i commissari dovranno avere quella chirurgica (che sarà premura dalla struttura ospitante fornire a tutti i docenti) e dovranno indossarla per tutto il tempo di permanenza a scuola, e dovranno sostituirla alla fine di ogni sessione (mattutina e pomeridiana), gli studenti, invece, potranno usare, se le mascherine chirurgiche scarseggiano, anche quelle 'di comunità', fatte in casa, basta che formino una barriera alle goccioline di saliva che escono dalla bocca mentre si parla, e potranno inoltre, abbassarla durante l’esame, mantenendo però il distanziamento sociale (almeno due metri o più, compreso lo spazio di movimento).
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata

Curioso di conoscere l'argomento della prossima videochat? Per scoprirlo non ti resta che seguirci!

3 giugno 2020 ore 16:00

Segui la diretta