Ominide 2487 punti

Le proposizioni

Le preposizioni sono parole invariabili che si pongono davanti a nomi, pronomi, avverbi, verbi all'infinito e servono a collegare tra loro due elementi della frase, oppure due frasi.
In base alla forma possiamo distinguere:
preposizioni proprie:
●semplici: di, a, da, in, su, per, tra, fra
●articolate: formate dall'incontro tra preposizioni semplici e articoli determinativi: di+lo = dello, di+il = del, di+la = della ecc.

preposizioni improprie: aggettivi, verbi al participio o avverbi usati in funzione di preposizione
●aggettivi: lungo, lontano, vicino, salvo
●verbi: durante, mediante, eccettuato, escluso ecc.
●avverbi: dietro, davanti, dopo, fuori, contro

locuzioni prepositive: espressioni formate da due o più parole in funzione di preposizione: in base a, per mezzo di, a causa di ecc.
Usare bene le preposizioni!
Usando le preposizioni improprie è possibile commettere errori di costruzione, per esempio inserendo o non inserendo prima del nome o del pronome una preposizione semplice. Per un primo orientamento sugli usi più comuni, osserva questi esempi: dietro: - porta
- alla porta
- di loro

contro: - un muro
- le previsioni
- di voi

senza: - paura
- il cappotto
- di voi

fuori: - di casa
- dal mondo
- di sé

Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email