Ominide 2487 punti

Il pronome

Il pronome è quella parte variabile del discorso che si usa al posto del nome e svolge la sua funzione.
Esistono diversi tipi di pronome:
personali: indicano le persone che intervengono nel discorso: la persona che parla, la persona a cui si parla, la persona o l'animale o la cosa di cui si parla. I pronomi personali soggetto hanno unica forma: io, tu, egli, noi, voi, essi, loro.
I pronomi personali complemento hanno due forme:
-debole
-forte
I pronomi personali riflessivi (mi, ti, ci, si, sé, vi) indicano l'azione compiuta dal soggetto si "riflette" sul soggetto stesso.

possessivi: specificano a chi appartiene la cosa o la persona indicata dal nome che sostituiscono. Essi sono: mio, tuo, suo, nostro, vostro, loro, proprio (anche aggettivi); altrui (solo pronome)
dimostrativi: indicano (cioè "mostrano") la posizione del nome che sostituiscono nello spezio o nel tempo rispetto a chi parla o a chi ascolta. Essi sono: questo, quello, codesto, stesso, medesimo, tale (anche aggettivi); costui, colui, ciò, questi, quegli (solo pronomi)
indefiniti: indicano il modo generico la quantità o l'identità del nome che sostituiscono. Essi sono: alcuno, altro, altrettanto, alquanto, certo, certuni, diverso, vario, tale, ciascuno, nessuno, poco, troppo, tutto, parecchio.
relativi e relativi misti: sostituiscono un nome e al tempo stesso collegano tra loro due frasi in un unico periodo. Essi sono: che, il quale, cui. I relativi misti (chi, chiunque, quanto, quanti, quante) sono costituiti da un pronome dimostrativo più un pronome relativo.
interrogativi ed esclamativi: introducono una domanda o una esclamazione. Essi sono: chi, che, quale, quanto.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità