Genius 38128 punti

Machiavelli tra passato e futuro



Che cosa deriva dalla tradizione precedente



Storici classici



• Storici classici (Erodoto, Polibio, Plutarco, Svetonio) fonte della riflessione politica di Machiavelli
• Tito Livio (59 a.C. - 17 d.C.) presente nel Principe e nella Mandragola, oggetto, con il suo Ab urbe condita, del commento dei Discorsi.

Specula principis



• Tradizione medievale del genere.
• Il De principe (1493) di Giovanni Pontano.
• Retroterra generico, dal quale Machiavelli si distacca in modo significativo.

Tradizione letteraria italiana



• Il commento umanistico, modello presente specialmente nei Discorsi.
• Dante, con il quale il “bestiario politico” presente nel Principe istituisce un rapporto oppositivo.
• Boccaccio, presente nella Mandragola come modello del racconto di beffa.

Commediografi latini



• Terenzio e Plauto, con i loro intrecci, tra i modelli più presenti del teatro contemporaneo.


Che cosa consegna alla tradizione successiva



Moderna scienza della politica



• Nascita dell’“arte” o scienza della politica.
• Regole generali dedotte dallo studio dei casi particolari.

Visione laica della politica



• Centralità dello Stato e delle leggi essenziali per la civile convivenza.
• Analisi politica svincolata da considerazioni di ordine etico-religioso.
• Valutazione degli atti politici in base alla loro efficacia.

Valore dell’osservazione e dell’esperienza



• L’esperienza diretta e l’osservazione della realtà come dato “scientifico” su cui edificare le visioni d’insieme
• Machiavelli precursore del metodo della scienza moderna.

Valore esemplare della storia



• La storia come repertorio di esempi concreti e reali tratti dal passato e utili all’analisi e alla comprensione del presente.

Commedia regolare



• Con la Mandragola partecipazione decisiva alla rifondazione della commedia regolare.
Hai bisogno di aiuto in Vita e opere di Machiavelli?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email