Ominide 1660 punti

Le origini
I Franchi sono un gruppi di tribù germaniche che nel III secolo si stanziano lungo il Reno. I Franchi Salii con il re Meroveo danno origine alla dinastia dei Merovingi.
Clodoveo e Clotario
Nel V secolo il re Clodoveo occupa gran parte della Gallia,ma alla sua morte il regno viene diviso tra i quattro figli.Comincia un periodo di congiure,lotte intestine e tradimenti che dura fino al 613,quando Clotario II riunisce il regno.
Carlo Martello
Nel VII secolo si affermano i maestri di palazzo,che diventano più potenti dei re.
Al principio dell'VIII secolo la Gallia è minacciata dall'espansione degli Arabi,che nel 732 sono respinti a Poitiers da Carlo Martello.
Sperimentata l'importanza della cavalleria,egli rafforza l'esercito concedendo terre ai nobili cavalieri in cambio del servizio e della fedeltà.Nasce il feudalesimo.

Pipino il Breve
Il figlio di Carlo Martello,Pipino il Breve,approfitta dell'aiuto richiesto del papato,minacciato in Italia dai Longobardi,per farsi consacrare re e rendere stabile il proprio potere.
Morto Pipino prevale Carlo,poi detto Magno,che nel 773 rompe l'alleanza con i Longobardi e li sconfigge,ponendo fine al loro dominio.
L'espansione territoriale
La politica di Carlo Magno è costantemente tesa all'espansione territoriale.
Giustificata dalla volontà di diffondere la fede e dalla necessità di terre per assicurarsi la fedeltà dei nobili,l'espansione porta alla conquista di un dominio vasto,ma in realtà fragile nella struttura.
L'espansione territoriale
Il potere di Carlo Magno si rafforza nell'800, quando papa Leone III lo incorona imperatore del Sacro Romano Impero,affidandogli la missione di governare la cristianità e rafforzandone la legittimazione e il prestigio come erede dell'Impero romano.
In questa vicenda si trovava il fondamento del dualismo politico tra papato e Impero che caratterizza tutto il Medioevo.
La struttura sociale
Carlo Magno governa affidando ai conti il controllo di vasti territori e ai marchesi le regioni di confine,mentre i vescovi hanno sede nelle città e le amministrano. Annualmente i funzionari vengono riuniti nella Dieta per discutere e deliberare.
I missi dominici ispezionano l'Impero verificando l'applicazione dei capitolare,decreti imperiali che regolano i rapporti tra i sudditi e contengono norme in difesa degli strati più deboli della popolazione.
La scuola palatina
Carlo Magno raccoglie intorno a sè i principali uomini di cultura dell'epoca,sostiene i monasteri e fonda scuole per istruire e preparare la futura classe dirigente dell'Impero.
Ad Aquisgrana è istituita l Scuola Palatina,dove sono istituiti i figli dei nobili della corte reale.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email