Litigo troppo con il mio fidanzato: cosa fare?

litigo troppo con il mio fidanzato

Le discussioni sono parte di qualsiasi rapporto di coppia. A chi non è mai capitato di avere qualche incomprensione? In una relazione, se il confronto viene fatto nel modo giusto, può essere costruttivo per conoscersi meglio e utile per rafforzare il legame.
A volte, però, quando gli scambi di opinione diventano vere e proprie liti, e queste si fanno troppo frequenti e aggressive, è opportuno analizzare bene la situazione.
È vero, spesso siamo stressati per la scuola o per altre questioni, ma per alcune coppie litigare diventa quasi uno sfogo irrinunciabile. A volte si cercano addirittura i pretesti più insignificanti, senza rendersi conto che, in realtà, si sta scaricando sull’altra persona il proprio cattivo umore, e che così facendo si può ferire chi si ha accanto. A poco a poco il rapporto può logorarsi e, addirittura, arrivare a punte di aggressività che possono sfociare in violenza verbale e, nel peggiore dei casi, anche fisica. Se è capitato anche a te, è ora di dire basta: ecco una serie di consigli utili nell’ambito del progetto contro la violenza sulle donne “Don’t Slap Me Now”, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ideato e realizzato in partenariato da Skuola.net e Osservatorio Nazionale Adolescenza.


Scegli sempre il dialogo

Durante una discussione, può capitare di alzare troppo i toni. Se dopo aver riflettuto a mente lucida, ti accorgi di aver esagerato, devi saper accantonare l’orgoglio e chiedere scusa. Allo stesso modo, se sai di essere nel giusto, è necessario pretendere da parte dell’altra persona riflessione sulle proprie responsabilità.
Per tutti è difficile accettare di aver sbagliato, eppure prendere consapevolezza dei propri sbagli può essere un modo per rafforzare davvero il legame. Riflettere sui propri errori, saper chiedere scusa, perdonarsi e perdonare, sono sicuramente le basi per impostare un dialogo, che deve essere costruito nel tempo, senza mai smettere di essere il canale privilegiato per conoscere l’altro e comprenderne le ragioni, i pensieri e i sentimenti.
Superare un conflitto attraverso il dialogo, oltre a rendervi più forti come coppia, aiuta anche a prevenire altri possibili pretesti di lite nel futuro, per le stesse problematiche. Con una comunicazione efficace, in cui entrambi sanno ascoltare ma anche parlare ed esprimere il proprio pensiero, si accresce la fiducia reciproca, si consolida il sentimento e col tempo si è in grado anche di gestire il contrasto. L’obiettivo è quello di rendere la discussione più improntata sulla cooperazione reciproca per arrivare così ad un punto di incontro, evitando forme violente di aggressione verbale.

E se i litigi peggiorano?

Può succedere che, purtroppo, pur facendo pace sul momento, le motivazioni alla base degli scontri non vengono davvero affrontate e il rispetto e la fiducia continuano a mancare. Così, i litigi peggiorano per frequenza e intensità. In questi casi, è necessario mettere un punto a questa escalation. Se ti accorgi che tra di voi è sempre più facile cadere nella violenza verbale, e che questo provoca in te tensione e stress continui, la prima cosa da fare è non assecondare più queste dinamiche. Rifletti e chiedi di riflettere sulle rispettive responsabilità e fai capire al tuo fidanzato che la vostra relazione dovrà cambiare necessariamente, o altrimenti dovrai prendere le distanze in maniera definitiva.
Qualora poi addirittura si arrivasse a minacce o, ancora peggio, a schiaffi o spinte, anche se può essere doloroso, dovrai subito allontanarti dal tuo partner, comprendendo e facendo, così, comprendere anche all’altra persona la gravità di ciò che sta succedendo. Confrontati poi con un adulto o con un professionista che sappia aiutarti a uscirne.



L’amore non è rabbia

L’amore, infatti, non si misura nella quantità di liti e aggressioni verbali che attraversa. Spesso si tende erroneamente a considerare l’intensità e la forza di un sentimento in base alla violenza delle liti che si ‘superano’, o all’intensità delle scenate di gelosia, o provocate dalla semplice ansia di controllo o possesso.
In realtà, non ci si accorge che nel rapporto manca la voglia di accettarsi e venirsi incontro e, pur di non lasciarsi, ci si illude di risolvere le incomprensioni attraverso liti più o meno violente che finiscono sempre con una riappacificazione altrettanto intensa, spesso come se nulla fosse. Questo atteggiamento può essere è assolutamente controproducente, proprio perché non è sostenuto quasi mai da un’effettiva comprensione delle cause della lite e quindi da un reale e saldo avvicinamento dell’uno verso l’altra.
Non è sano né sintomo di un grande amore litigare troppo spesso, a volte anche ogni giorno, per qualunque cosa. Se le vostre diversità vi allontanano senza riuscire a convivere pacificamente e con rispetto reciproco, significa che non sono conciliabili nel vostro rapporto di coppia. Anche se la fine di una storia è sempre dolorosa, a volte è meglio lasciarsi e riacquistare la serenità perduta. Amare non significa accettare di litigare fino allo sfinimento, anche ogni giorno, pur di non perdere la persona che abbiamo accanto. L’amore è piuttosto condivisione di tutto, anche di liti e momenti difficili che però si riescono a superare veramente solo con il dialogo e la giusta dose di pazienza e accettazione.