TikTok: cosa non potrà più fare chi ha meno di 16 anni

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Le nuove regole per la tutela della privacy degli under 16

Sono arrivate le nuove regole per la tutela della privacy rivolte a milioni di utenti under 16 a cui sarà garantita una protezione maggiore dei dati all’interno di TikTok, il più famoso social cinese capace di creare brevi video divertenti che nell’ultimo anno ha spopolato proprio fra i più giovani.
Le stime rivelano infatti che il 41% degli utilizzatori di TikTok ha un’età compresa fra i 16 e i 24 anni (in USA la percentuale sale al 60%).

Per tutelare dunque un così grande numero di utenti, da ieri tutti i profili dei giovani con un’età compresa fra i 13 e i 15 anni, sono divenuti privati impedendo dunque la visualizzazione e la condivisione dei contenuti ad un pubblico indifferenziato e generico.
Dopo l’indagine condotta dal Garante della Privacy italiano sul livello di tutela della privacy dei profili di giovani sotto i 16 anni, sono stati infatti stabiliti alcuni limiti alla visualizzazione dei loro contenuti.

Guarda anche:

TikTok, sempre più rafforzata la protezione dei dati personali dei minori

Nel corso degli scorsi mesi sono stati molti i passi fatti nella direzione della tutela della privacy dei minori all’interno di TikTok. Dopo le limitazioni sulla “messaggistica diretta” e sulle “dirette streaming” degli under 16 infatti, in Italia sono state inserite nuove regole ritenute necessarie dal Garante della Privacy che, come spiega Alexandra Evans, Head of Child Safety di Tik Tok Europe, non rappresentano certo un “traguardo finale” poiché è necessario rendere costante il “miglioramento delle nostre policy, investendo nella tecnologia e nei nostri team di moderazione, in modo tale che TikTok rimanga un luogo sicuro”.
Tutelare i più giovani, aggiornando i termini in materia di privacy di quella che è la fascia di utenti più presente nell’app, è dunque uno degli obiettivi costanti degli sviluppatori dell’app, come sottolinea anche Elaine Fox, Head of Privacy, EMEA di TikTok: “I diritti alla privacy e la sicurezza online della nostra community sono una priorità assoluta per TikTok e, in particolare, quando si tratta dei nostri utenti più giovani, motivo per cui stiamo apportando questi significativi cambiamenti. Vogliamo incoraggiare la fascia più giovane della nostra community a impegnarsi attivamente nel proprio percorso in materia di privacy online e, facendolo fin da subito, speriamo di ispirarli ad assumere un ruolo attivo e prendere decisioni consapevoli sul tema”.

Nuove regole e restrizioni su TikTok per la tutela dei dati degli under 16 in Italia

La restrizione principale riguarda ovviamente i follower dei video che, nei profili degli under 16, dovranno avere l’approvazione di questi ultimi sia per essere guardati sia per essere commentati. I più giovani infatti tra le nuove impostazioni potranno scegliere l’opzione di condivisione dei video cliccando su “Amici” o su “Nessuno e restringendo quindi il campo di visualizzazione.
Nella stessa direzione di protezione dei dati personali, sarà possibile scaricare soltanto i video degli utenti con un’età maggiore di 16 anni mentre per coloro che hanno tra i 16 e i 17 anni, l’impostazione è di disattivata di default, ma possono decidere di attivarla.
Infine, anche la funzione dei “Duetti” e per quella dello “Stitch” che permette di tagliare le scene per poi riassemblarle in altri video, hanno subito diverse limitazioni: queste due funzioni saranno infatti accessibili soltanto agli utenti con un’età pari o superiore ai 16 anni.
Per gli utenti fra i 16 e i 17 anni, invece, le funzioni saranno disponibili solo per gli altri utenti “Amici”.

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

21 gennaio 2021 ore 16:00

Segui la diretta