Come scegliere il coinquilino ideale

Cristina Montini
Di Cristina Montini

coinquilini, stanza in affitto, studenti fuori sede

Dopo la scelta della facoltà universitaria cui iscriversi, per i futuri studenti fuori sede è il momento di un’altra decisione importante: con chi condividere la stanza? Da Skuola.net la guida alla scelta del coinquilino perfetto… o quasi.

I VANTAGGI DI CONDIVIDERE UNA STANZA - La condivisione di una casa con altri studenti ha una serie di vantaggi non di poco conto: permette di risparmiare sull’affitto e di dividere le spese di prodotti utilizzati in comune; è un modo per diventare autonomi; è una scuola di vita, nel senso che dal confronto con persone diverse da noi si impara a relazionarsi con gli altri. Tuttavia, la vita in comune porta con sé anche una serie di seccature e nervosismi che è meglio imparare a evitare sin dall’inizio.

UNO SCONOSCIUTO IN CASA? - La prima decisione da prendere è se scegliere di condividere una stanza con persone che già si conoscono o no. Coabitare con amici o conoscenti non vi darà alcuna certezza di andare d’amore e d’accordo per tutta la durata dell’università, anzi, spesso l’inizio della coabitazione coincide con la fine dell’amicizia. Trascorrere pomeriggi e serate insieme è cosa molto diversa dal condividere frigo, bagno e impianto di riscaldamento.

PATTI CHIARI - Di contro, però, c’è il fatto che condividere casa, o ancor di più, una stanza, con una persona completamente sconosciuta può essere un problema. Non si sa se ci si può fidare e all’inizio può essere difficile, ma non fatevi prendere da paure eccessive. Un po’ di accortezza è dovuta, tuttavia potrebbe rivelarsi la scelta vincente: non ci si conosce, si mettono subito in chiaro patti, turni e regole e la convivenza può essere più che dignitosa, magari anche più piacevole di quanto si potesse immaginare.

LE REGOLE DA RISPETTARE - Nella scelta del coinquilino perfetto indubbiamente conta l’affinità caratteriale, l’educazione e la conoscenza delle buone maniere, soprattutto quando si tratta di rispettare gli spazi altrui. Ma ricordate che una buona convivenza nasce da come ci poniamo noi stessi nei confronti degli altri. La prima regola da rispettare è: non fare all’altro ciò che non vuoi sia fatto a te. Quindi, segui queste regole fondamentali:

- Determinare dei turni per le pulizie ed essere i primi a rispettarli

- Informare sempre con anticipo se si ha intenzione di ospitare amici o fidanzato/a
- Non fumare in casa se l’altro non è d’accordo
- Non utilizzare il cibo di altri che trovate in frigo se prima non vi è stato offerto
- Non lasciare tubetti, barattoli e contenitori vuoi in giro (almeno fate una lista della spesa per ricordare di riacquistarli)
- Rispettate gli spazi altrui: bussate alla porta prima di entrare in un’altra stanza, non utilizzate letto, armadio, cassetti altrui in loro assenza
- Siate tolleranti. Convivere non è facile per nessuno, ma se vi impuntate per ogni piccola cosa che non va, allora diventa impossibile. Meglio mandare giù qualche “rospetto” ogni tanto e concentrare le discussioni sulle cose che ritenete davvero importanti.

Per te è meglio stanza singola o doppia?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta