Zona rosse e arancioni, domani monitoraggio e ordinanza: chi rischia

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
quali regioni potrebbero cambiare colore

Si sta andando verso il weekend ed inevitabilmente si inizia già a pensare se la propria regione possa cambiare colore a partire dal lunedì che sta per arrivare. Infatti è venerdì pomeriggio il momento nel quale dal CTS e dal Ministero della Salute arrivano le comunicazioni che riguardano le nuove disposizioni e i cambiamenti di fascia delle varie regioni: cosa potrebbe cambiare la prossima settimana?

Leggi anche:


Quali sono le regioni a rischio zona arancione?


Attualmente, come osservabile sul sito del Governo, le regioni in zona arancione sono: Abruzzo, Liguria, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Sicilia, Umbria.
Tutti gli altri territori si trovano in zona gialla, fatta eccezione per qualche provincia particolarmente a rischio, isolata, che i governatori regionali hanno deciso di tingere di rosso. Ma tornando alle zone che potrebbero cambiare colore sono ben sei le regioni a rischio alto/altissimo che da gialle potrebbero passare arancioni, stiamo parlando di: Lazio, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche e Piemonte, come riportato dal Corriere. Anche la Lombardia sta registrando dati preoccupantemente alti, ma spera ancora di rimanere gialla la prossima settimana, ovviamente per tutte le conferme non possiamo che aspettare la decisione del Ministero della Salute.

Regioni a rischio zona rossa?


Ricordiamo quindi, come accennato sopra, che, anche se nessuna regione è ufficialmente colorata di rosso, sono molte le province in lockdown in diverse regioni italiane, proviamo a fare il punto, aiutandoci con il report di Fanpage. In Lombardia sono stati dichiarati zona rossa a partire da mercoledì 17 febbraio, quattro comuni: Castrezzato (BS), Viggiù (VA), di Mede (PV), e di Bollate (MI). In Umbria invece, in zona rossa rientrano cinquanta comuni della provincia di Perugia e sei piccoli comuni della provincia di Terni. In Abruzzo sono rosse le province di Chieti e Pescara. In Molise a essere rossi sono 27 i comuni del Basso Molise attorno a Termoli. Nelle Marche invece non è stata istituita una vera e propria zona rossa, ma i collegamenti da e per Ancona sono limitati. Nel Lazio è in zona rossa Roccagorga, comune in provincia di Latina. Infine in zona rossa sono anche quattro comune dell’Alto Adige: Merano, Rifiano, San Pancrazio e Moso in Passiria. A queste zone di lockdown nei prossimi giorni potrebbero aggiungersi intere regioni come tutto l’Abruzzo e tutta l’Umbria. Ma, come già detto, l'ultima parola spetta ovviamente al Ministero della Salute che dovrebbe pronunciarsi nella giornata di venerdì 19 febbraio 2021.

Ma parlando ancora di scuola, ecco cosa fai sempre invece di studiare!
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta