Giochi di carte: le regole dei giochi delle feste, dal 7 e mezzo al Mercante in Fiera

Paolo Ferrara
Di Paolo Ferrara
Giochi di carte 2020: le regole dei giochi delle feste, dal 7 e mezzo al Mercante in Fiera

Le vacanze natalizie sono ormai nel pieno e tutti abbiamo accantonato momentaneamente libri, quaderni e computer. Le disposizioni governative per contrastare la diffusione del virus non ci permettono di vivere gli stessi festeggiamenti degli scorsi anni ma ci saranno sicuramente momenti di divertimento con i componenti del proprio nucleo familiare.
Ecco dunque le regole da ricordare prima di riprendere i mazzi di carte.

Guarda anche


Giochi di carte: le regole da ricordare


Quante vite si hanno a Saltacavallo? Come funziona l’asta di Mercante in Fiera? Si possono sommare le carte +2 e +4 quando si gioca a Uno? Sono tanti i dubbi che sorgono ogni anno quando ci si mette a giocare a tavola e che sfociano poi in complicate ma divertenti discussioni. Per sopperire a queste simpatiche situazioni abbiamo pensato di proporti una guida con tutte le regole da ricordare quando per affrontare i giochi di carte più in voga durante il periodo natalizio. Pronto per il ripasso?

Saltacavallo: le regole di gioco


Per giocare a Saltacavallo occorre un mazzo da 40 carte e il numero dei giocatori può variare da 2 a 20. Il valore delle carte è sempre quello indicato su di esse, quindi l’asso rappresenta la carta più bassa e il re quella più alta. Il mazziere dopo aver mescolato le carte, le distribuisce coperte in senso antiorario. A questo punto incomincia il gioco: l’obiettivo è quello di rimanere con carte il più possibile alte in mano, e quindi, a seconda dei partecipanti, è possibile prevedere quale sarà la carta più bassa in circolazione. Quella che obbligatoriamente va passata al concorrente che ci affianca, per evitare di perdere, è l’asso. Tuttavia se i partecipanti sono pochi anche il due e il tre potrebbero rappresentare i valori più bassi. Leggi qui tutte le altre regole.

Sette e mezzo: le regole di gioco


A questo gioco possono partecipare da un minimo di 2 a un massimo di 12 partecipanti, tuttavia l’ideale è che intorno al tavolo ci siano tra le 4 e le 6 persone. Una di loro terrà il banco giocando praticamente contro tutti gli altri e rischiando di perdere o di vincere il portamonete. Le carte, che vanno da uno a sette, valgono effettivamente la cifra che indicano e tutte le figure, fatta eccezione del re di denari, valgono mezzo punto. In cosa consiste il gioco: l’obiettivo del sette e mezzo è quello di ottenere proprio quel punteggio. Ad ogni concorrente verrà distribuita una carta coperta e quest’ultimo, dopo aver visto il punteggio, dovrà decidere se rischiare tenendola o se chiedere altre carte e sperare di alzare il punteggio. Leggi qui tutte le altre regole.

Mercante in fiera: le regole di gioco


Si gioca con due mazzi identici da 40 o più carte, ciascuno con il dorso di colore differente. Per quanto riguarda i partecipanti, in più persone si gioca meglio è. Dal mazzo sono scelte da tre a sei carte vincitrici a seconda dei partecipanti mentre le carte dell’altro mazzo vengono messe all’asta. Il gioco prende vita quando il mercante vende uno o più carte alla volta cercando di strappare il prezzo più alto. Appena conclusa l'asta, la somma raccolta con la compravendita delle carte, viene suddivisa per premi, che vengono posizionati fisicamente sopra le carte vincitrici scelte in origine, disposte sul tavolo. Leggi qui tutte le altre regole.

Black Jack: le regole di gioco


In questo gioco si possono usare due o più mazzi di 52 carte e partecipano il banco e 7 o più partecipanti. Sebbene esistano diverse versioni, vincono i giocatori con il punteggio più alto del banco ma comunque non superiore a 21. Per quanto riguarda lo svolgimento del gioco, si inizia con la prima puntata dei giocatori e con l’assegnazione di una carta scoperta in ogni postazione giocata da parte del banchiere, che procede da sinistra verso destra. Il gioco termina quando si ottiene o si supera il 17. Se si oltrepassa il 21, il banco deve pagare tutte le puntate rimaste sul tavolo e il dealer deve pagare le combinazioni superiori alla propria e ritirare quelle inferiori.



Uno: le regole di gioco


Il numero di partecipanti varia da 2 due a 10 persone, che hanno a disposizione sette carte. Tali carte variano per quanto riguarda il numero e il colore: dallo 0 al 9 e sono rosse, gialle, verdi e blu. Ci sono anche le carte per cambiare il giro, quelle per saltare o stoppare, il jolly, il cambio colore e quelle per pescare due o quattro carte. Vince la partita chi per primo riesce ad esaurire tutte le carte che ha a disposizione. Ricordiamo che quando si ha l’ultima carta si deve obbligatoriamente esclamare “Uno” e che le carte +2 e +4 non si possono sommare!

31: le regole di gioco


Il numero di partecipanti varia da un minimo di 4 fino a un massimo di 7 persone e si gioca utilizzando un mazzo da 40 carte con i classici quattro semi: coppe, denari, bastoni e spade. Qual è il valore delle carte? Le carte dal due al sette valgono il valore nominale; il cavallo, il fante e il re, invece, valgono 10 e l’asso 11. Il gioco consiste nell’eliminare chi ha in mano il punteggio più basso delle tre carte complessive al termine della partita un solo giocatore vincerà prendendo con sé tutta la posta in palio. Se gli ultimi due giocatori con una sola vita scoprono di avere lo stesso punteggio perde la vita solo chi ha bussato!

Texas holdem Poker: le regole di gioco


Sebbene il limite massimo di partecipanti sia 22, solitamente il gioco coinvolge dai 2 ai 10 giocatori. Il mazzo contiene 52 carte e i giocatori ricevono a testa solo due carte: quest’ultime assieme alle cinque carte comuni formeranno il punto di ogni giocatore. Come sono suddivise le community cards? Flop (le prime tre), Turn (la quarta) e River (la quinta). Queste carte sono scoperte dal mazziere durante le varie fasi del gioco. Ricordiamo che un giro di puntate si intende concluso solo quando tutti i giocatori hanno pareggiato la puntata più alta oppure tutti tranne uno hanno abbandonato la mano. Un giocatore durante il proprio turno può scegliere se bussare o passare, vedere o chiamare, rilanciare o lasciare o foderare. Per quanto riguarda le fasi del gioco, queste sono principalmente sei: inizia il primo giocatore alla sinistra del mazziere e si procede con le puntate obbligatorie, successivamente il mazziere distribuisce due carte coperte a tutti i giocatori, si elimina dal gioco la prima carta del mazzo e si scoprono le tre carte sul tavolo, successivamente il mazziere ne brucia un’altra dal mazzo e scopre una delle carte comuni. Dopo averne bruciata un’altra scopre l’ultima community card e i giocatori fanno l’ultimo giro di puntate. Infine, l’ultimo giocatore che ha rilanciato o il primo giocatore ad aver puntato mostra le proprie carte e il gioco si conclude con il giocatore che scoprendo il punto più alto vince l’intero piatto.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Continua a seguirci e scopri chi sarà l'ospite della prossima live!

27 gennaio 2021 ore 15:00

Segui la diretta