Video appunto: Puccini e Madama Butterfly


In questo appunto viene descritta la biografia e le opere di Giacomo Puccini, un famoso compositore italiano, uno dei massimi esponenti del realismo operistico, che ha virtualmente concluso la storia dell'opera italiana. Si descrive quindi la biografia di Puccini e Madama Butterfly in particolare modo.


Indice
I primi anni di vita
L'età matura
Tematiche delle sue opere
Le caratteristiche del suo stile
Le opere di Giacomo Puccini
Madama Butterfly
La struttura di Madama Butterfly
La trama degli atti di Madama Butterfly

I primi anni di vita



In questo appunto viene data un'attenzione alla vita di Puccini e Madama Butterfly. Ecco i primi anni di vita del noto compositore:

  • Puccini nacque il 22 dicembre del 1858 a Lucca in Toscana. Egli era l'ultimo discendente di una famiglia che per due secoli aveva fornito i direttori musicali della Cattedrale di San Martino a Lucca. Puccini si dedica inizialmente alla musica , non come vocazione personale ma come professione di famiglia. Ha studiato prima musica con due ex allievi di suo padre.

  • Nel 1876 una performance di Giuseppe Verdi “Aida” che venne eseguita a Pisa, lo convinse che la sua vera vocazione era l'opera.

  • Nel 1880 Puccini andò a studiare al Conservatorio di Milano, dove i suoi principali insegnanti furono Antonio Bazzini, famoso violinista e compositore di musica da camera , e Amilcare Ponchielli, compositore dell'opera La gioconda.

  • Nel 1883 ricevette il diploma e si presentò come composizione di diploma Capriccio sinfonico , un'opera strumentale che ha attirato l'attenzione di influenti circoli musicali milanesi.

  • Successivamente Puccini fuggì da Lucca con una donna sposata, Elvira Gemignani. vissero dapprima a Monza per evitare scandali a causa della loro unione illegale. Dalla loro unione nacque un figlio di nome Antonio.

  • Nel 1891 si trasferirono a Torre del Lago. Questa casa sarebbe diventata il rifugio dalla vita di Puccini, e vi rimase fino a tre anni prima della sua morte.

  • Nel 1904 i due innamorati riuscirono finalmente a sposarsi solo dopo la morte del marito di Elvira.



L'età matura



  • Puccini, in simpatia con il suo pubblico, scriveva per commuoverli in modo da assicurare il suo successo. La colonna sonora di Manon Lescaut, drammaticamente viva, prefigura le raffinatezze operistiche raggiunte nelle sue opere mature: La Bohème, Tosca, Madama Butterfly e La fanciulla del west.

  • Nel 1908 i Puccini tornano a Torre del Lago e Giacomo si dedica a Fanciulla. Fu un periodo abbastanza travagliato, acausa della gelosia di Elvira nei confronti della serva di nome Doria, la quale decise di avvelenarsi. A causa di ciò Elvira fu dichiarata colpevole. Alla fine i coniugi Puccini si adattarono a una convivenza, ma il compositore da quel momento in poi pretese assoluta libertà d'azione.

  • Puccini ha studiato le opere di Claude Debussy, Richard Strauss, Arnold Schoenberg e Igor Stravinsky.

  • Infine il 29 novembre del 1924 morì a Bruxelles in Belgio. si tennero solenni funerali alla Scala di Milano e la sua salma fu portata a Torre del Lago. La casa Puccini divenne un museo e un archivio.


  • Tematiche delle sue opere



  • La maggior parte delle opere di Puccini illustrano un tema definito ovvero “chi ha vissuto per amore, è morto per amore”

  • Questa tematica si gioca nel destino delle sue eroine: donne che sono devote anima e corpo ai loro amanti, sono tormentate da sensi di colpa e sono punite dall'inflizione del dolore fino alla fine vengono distrutte. Nella sua trattazione di questo tema, Puccini combina compassione e pietà per le sue eroine.


  • Le caratteristiche del suo stile



    La caratteristica principale dello stile musico-drammatico di Puccini è la sua capacità di identificarsi con il suo soggetto: qualsiasi opera possiede un’atmosfera cha la caratterizza. Puccini sapeva che un'opera è:

    1. azione

    2. movimento

    3. conflitto

    4. di riposo

    5. contemplazione


    La concezione di Puccini della melodia è consolidata nella tradizione dell'opera italiana del XIX secolo. Anche se, per molti versi è un tipico artista del fine secolo, Puccini può tuttavia essere classificato come il massimo esponente del realismo operistico.

    Le opere di Puccini




      Le sue opere più significative includevano:
    1. La Bohème (1896)

    2. Tosca (1900)

    3. Madama Butterfly (1904)

    4. Turandot (lasciata incompleta)



    Madama Butterfly




    • Madama Butterfly è un’opera distinta in tre atti del compositore italiano Giacomo Puccini che ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano il 17 febbraio 1904.

    • Puccini venne ispirato da a una performance del produttore teatrale americano e drammaturgo David Belasco, il quale portò in scena in un atto Madame Butterfly, che raccontava la storia di un L'amore sfortunato della ragazza giapponese per un marinaio americano. Sebbene non conoscesse l'inglese, Puccini voleva creare qualcosa per quell’opera.

    • Madama Butterfly è ambientata nel 1904, dentro e intorno a una casa su una collina che domina il porto di Nagasaki, in Giappone.



    La struttura di Madama Butterfly



    Si compone di tre atti:

    1. Atto I “Sulla terrazza fiorita di una casa giapponese con vista sul porto”;

    2. Atto II “Tre anni dopo, a casa di Butterfly”;

    3. Atto III “L'alba del giorno successivo, a casa di Butterfly”.



    La trama degli atti di Madama Butterfly



  • Goro, un agente di matrimonio , sta mostrando a Benjamin Franklin Pinkerton, un ufficiale di marina americano, la casa che Pinkerton ha appena comprato per la sua luna di miele con la sua nuova sposa giapponese, Cio-Cio-San (Madame Butterfly). Questo matrimonio era voluto da ambe le parti. La giovane Cio-Cio-San dopo la scomparsa del padre, stava passando un periodo non proprio felice dal punto di vista economico. Per questo motivo il bisogno la portò a trasformarsi in una geisha con la speranza di un miglioramento economico grazie al matrimonio. Invece Pinkerton, decide si sposarla solamente per sfizio, perché quando avrebbe voluto, poteva lasciarla in qualsiasi momento. Nel momento della cerimonia nuziale arriva in modo irruente lo zio di Chi Cho-san, chiamato Bonzo, il quale esclude dalla successione la ragazza perché, per sposare Pinkerton, ha modificato il suo nome e la religione che professava per convertirsi al cristianesimo. Così fu allontanata dalla sua famiglia e questo le permise di avvicinarsi ancora di più al marito.

  • La giovane sposa fu abbandonata dal marito nella casa nuziale insieme alla serva Suzuki. Ormai erano passati gia tre anni da quell’abbandono. I soldi che il marito le aveva lasciato ormai stavano per finire e la casa aveva bisogno di modifiche a causa dei segni del tempo. La serva ormai era certa che l’uomo non sarebbe più tornato ma Cho Cho-san era certa del contrario, in quanto lo amava tantissimo ed era fiduciosa nel suo amore. Trascorsi alcuni giorni, andò a trovare la giovane un certo console chiamato Sharpless, per accertarsi del fatto che lei stesse bene. L’uomo cerca di convincerla che il marito non la ama più, suggerendole di lasciarsi corteggiare dal principe Yamadori ma la ragazza non voleva assolutamente. Dall’unione di Cho Cho-san e il marito era nato un figlio, nato poco prima della sua partenza. Ma tutto era rimasto nascosto. Se il marito non fosse più ritornato a casa, lei sarebbe stata costretta a riprende il lavoro da geisha per riuscire a dare al figlio tutto ciò che gli serviva per la crescita. Un giorno guadando l’orizzonte vide avvicinarsi una nave in cui c’era finalmente il marito. La ragazza era piena di gioia, così decise di avvisare Suzuki affinché la casa fosse pronta per l’arrivo del marito. Lo aspettarono insieme al bambino per l’intera nottata ma di lui non c’era traccia.

  • La giovane non chiuse occhio per aspettare l’arrivo del marito, era ormai rassegnata. D’un tratto arrivò Pinkerton insieme a Sharpless e da una ragazza di nome Kat, la quale l’aveva sposata negli Stati Uniti. Il marito era ritornato in quella casa solo per prendersi il figlio, strappandolo a Cho Cho-san. Dopo ciò, la giovane Madama Butterfly capì che tutto ciò che aveva sognato con lui era solo una grande illusione. Il bambino venne portato via dal padre, mentre Cho Cho-san si uccide con una coltellata al collo. Successivamente il marito scoprì il suo corpo ormai esanime mentre il bambino non si accorse di nulla continuando a giocare.