11 cose che ogni maturando farebbe se potesse tornare al primo anno

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
maturita

Quinto anno di liceo, tempo di tirare le somme. Quanti ricordi, speranze... quanti rimpianti. Sì, perché di sicuro anche a te è capitato di pensare "Maturità... t'avessi preso prima!" come dice il buon Venditti.
Immagina allora che tu possa rifare tutto da capo, che potessi tornare al primo liceo e ricominciare: cosa faresti?



11. Studiare giorno per giorno anziché ridursi all'ultimo

Tutti gli anni la stessa storia: questa volta studio volta per volta, così non dovrò studiare 100 pagine al giorno per arrivare preparato al compito in classe.
Certo, certo. Poi, succede che dopo il primo giro di interrogazioni, non apri più libro. E poi ti ritrovi a fare di nuovo 100 pagine al giorno.

10. Non mandare a quel paese il prof interno alla maturità

Si sa, quando si è giovani e inesperti si è anche più emotivi. E ora che hai scoperto che il professore con cui hai litigato per anni è commissario interno, cominci a pensare che avresti potuto tapparti la bocca, quel mattino di dicembre. Anche perché da allora non ti ha mai più messo la sufficienza.

9. Evitare come la peste l'edizione vecchia del libro

Ti ricordi quando hai studiato Manzoni al posto di Goldoni, o sei impazzito sui logaritmi anziché fare qualche esercizio sulle frazioni? Tutta colpa di quell'edizione vecchia del libro, che ti ha boicottato l'intero anno, perché non sei mai riuscito a capire a quali pagine corrispondessero i compiti per casa. E vogliamo parlare delle sottolineature con l'evidenziatore blu scuro, che ti hanno impedito di leggere interi capitoli? Che poi, dove l'hanno trovato l'evidenziatore blu scuro? Mah.

8. Fare la primina

A quest'ora, se fossi andato un anno avanti, sarebbe già tutto finito. E invece no, devi fare il nuovo esame di maturità, con il testo argomentativo (che nessuno ha capito cos'è) e la seconda prova mista. #MAIUNAGIOIA.

7. Non scegliere il compagno di banco più capra della classe

E' un amico, è il più divertente, con lui è tutto più allegro, è il migliore. Sì, ma non a scuola. Non ti ha mai passato un compito, studiare con lui è inutile, copiare dal suo quaderno è un 2 assicurato. Non solo: il più delle volte è lui a copiare da te, a farti dare le note perché si fa beccare a chiacchierare. Sì, la scuola con lui è stata più difficile. Però è stata bella.

6. Non prendere il debito

Più debito, meno punti di credito. E il bello è che ora sono utili, utilissimi perché con la riforma hanno più peso sul punteggio finale. Quindi, ora, per recuperare, devi studiare di più. Ma perché l'anno scorso hai occupato tutto il tempo a guardare le serie del Trono di Spade, anziché studiare matematica? Perché?!?

5. Dichiararsi alla ragazza che ti piaceva

Troppo timido? Può darsi. Fatto sta che quella ragazza dell'altra classe che ti piaceva tanto in terza, ora è fidanzata da un anno con lo scorfano più scorfano della scuola. Che dire, i gusti sono gusti, ma forse avresti avuto una possibilità, se anziché fuggire alla sua vista arrossendo come un peperone, avessi provato a parlarle.

4. Prendere sul serio l'alternanza scuola lavoro

Se sei andato solo a scaldare la sedia e a evitare le interrogazioni, ora iniziano i problemi. Cosa racconterai all'orale, quando ti chiederanno la relazione?!?

3. Stringere alleanza con i bravi della classe

E' una delicata operazione di diplomazia, ma serve sempre. Che siano simpatici o antipatici, che siano amici o nemici, è sempre necessario essere alleati dei più bravi della classe durante l'ultimo anno di scuola (per ovvi motivi). Dopo la seconda prova, poi, ognuno per la sua strada...

2. Conquistare il banco preferito

C'è chi ama l'ultimo, chi il primo. Chi vuole stare in centro, chi ai lati. E una volta conquistato il primo giorno di scuola, nessuno lo può più togliere: è nelle regole. Ma può essere capitato che, uno di questi 5 anni, tu sia arrivato troppo tardi...

1. Avere una classe unita

Non succede quasi mai, ma quando succede è una cosa bella. Essere un grande gruppone di amici, che si prepara insieme alla maturità e vive momenti come i 100 giorni, le gite, le autogestioni, e tutte le gioie e i drammi della scuola. Ora tutte le rivalità e le antipatia sembrano retaggi del passato, vero? Ma forse non è tardi per rimediare!
Skuola | TV
Skuola.net interroga...Domenico De Maio, Direttore Generale Agenzia Nazionale Giovani - #MeetMillennials

Il Direttore Gemerale dell'Agenzia Nazionale Giovani sceglie Skuola.net per confrontarsi con i ragazzi. Parleremo di Erasmus+, Corpo Europeo di Solidarietà e molto altro.Non ti resta che guardare la puntata

17 dicembre 2019 ore 16:00

Segui la diretta