Maturità 2018, come funzionano i sorteggi per l'esame orale

Il tempo stringe e la Maturità 2018 sta volgendo al termine. Tutti gli studenti sono alle prese con lo studio (forse meglio dire ripassone) per l'orale. Arrivare preparati deve essere la priorità, ma anche avere le idee chiare sul funzionamento della prova è fondamentale. In particolare molti ragazzi si domandano come funzionano i sorteggi per l'orale della maturità 2018 e secondo quali criteri vengono fatti. Come viene stabilito quale classe e quale studente inizia i colloqui d'esame?

RtcmnFxGTaw


Sorteggio esame orale: come funziona

I professori, per svolgere i sorteggi per l'orale della maturità 2018 non seguono un ordine preciso. In genere i commissari, durante lo svolgimento della prima prova, estraggono la sezione che per prima dovrà affrontare i colloqui per primi. Successivamente saranno sorteggiate le lettere di ogni studente, questo per capire quali saranno i turni che i ragazzi dovranno rispettare.

Esame orale, chi inizia per primo

Quando è il momento di sorteggiare le lettere dei cognomi si procede seguendo l'ordine alfabetico. Quindi si parte dal cognome del primo nome estratto e da lì si procede seguendo l'ordine dell'elenco, fino ad arrivare alla lettera A. Quindi se è stata estratta la R si proseguirà da lì fino alla fine per poi ricominciare dall'inizio della lista.

E se fossi il primo?

I primi a esser sorteggiati non vivono mai bene questa rottura del ghiaccio a tutti gli effetti. Un vantaggio però c'è: sbarazzarsi subito della prova e potersi godere finalmente l'aria di libertà. Probabilmente anche le domande dei commissari saranno abbastanza facili perché non sono provati da altri mille colloqui.

Serena Santoli

Skuola | TV
Il tradimento? Ecco come scoprirlo!

Assieme ai nostri psicosessuologi cercheremo di esplorare questo fenomeno così complesso e capire cosa spinge alcune persona a tradire. Non perdere la puntata!

14 novembre 2018 ore 16:30

Segui la diretta