Maturità 2021, arriva a oltre 60mila firme la petizione per annullarla

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
maturità 2021 petizione annullarla

La petizione volta ad annullare la Maturità 2021 ha raggiunto e superato le 60.000 firme. Un traguardo importante, come importante è il messaggio lanciato da Andrea Pimpini, maturando 2021 che fin dai primi mesi di questo anomalo anno scolastico, insieme ai suoi compagni, si è mobilitato per far sì che la Maturità 2021 venga cancellata.
Ma scopriamone di più.

Leggi anche:

Annullare la Maturità 2021: la petizione degli studenti

Siamo ormai a metà febbraio e dal Ministero dell’Istruzione ancora nessuna comunicazione in merito all’esame di Maturità 2021. Proprio per questo prolungato silenzio, oltre che per i mesi in cui i maturandi sono stati costretti a seguire le lezioni in Dad, Andrea Pimpini, studente e capofila di questi malumori sulla Maturità 2021, ha deciso di avviare una campagna su Change.org per cercare di fermare l’esame di Stato 2021. La sua raccolta firme ha da poco superato con slancio le oltre 60.000 unità, un importante traguardo, ma non si fermerà di certo qui questa iniziativa.

La lettera di Andrea per annullare la Maturità 2021

Andrea Pimpini, oltre alla petizione, ha scritto anche una lettera per spiegare il perché della sua, e di tutti coloro che hanno firmato la petizione, ferma opposizione alla Maturità 2021. Lettera che era arrivata all’attenzione della Ministra Azzolina, la quale aveva replicato con l’intenzione di voler coinvolgere i ragazzi all’interno del loro esame di Stato, anche se questo coinvolgimento non c’è mai stato. Ma nelle ultime ore c’è stato un update per quanto riguarda proprio quella lettera, che, come ha scritto lo stesso Andrea in un post su Change.org: “è stata approvata dalla Corte di Cassazione e sarà sottoposta nei prossimi giorni all'attenzione degli organi di Governo competenti. La corte di Cassazione, comunque, mi terrà aggiornato su ogni sviluppo della vicenda”. Dunque seguiranno ovviamente ulteriori sviluppi a questa delicata faccenda.

Le dichiarazioni del fronte NoMaturità 2021

Ma la battaglia di coloro che non vogliono la Maturità non si ferma: “La crisi di Governo sicuramente ha rallentato tutto. Come sempre, in politica, prevale il litigio tra i partiti politici penalizzando le necessità del popolo. Noi ragazzi, e quando dico “noi” non intendo solo i maturandi, stiamo passando un momento difficilissimo. Stiamo perdendo gli anni più belli della nostra vita… Vorremmo un aiuto e invece i politici ci ignorano.” Queste le dichiarazioni di Andrea che in un recente comunicato stampa pubblicato da Notizienazionali.it, tramite le quali ha ribadito con forza la volontà del fronte NoMaturità di andare avanti in questa battaglia contro l’esame di Stato 2021. La dichiarazione continua con un attacco duro e diretto a coloro che occupano le poltrone del Parlamento e dei vari Dicasteri: “Cosa fanno i politici? Lanciano una crisi: non ci fanno sapere le modalità dell’esame di maturità, vogliono prolungare l’anno fino a fine Giugno privandoci, di conseguenza, delle vacanze estive, ritardano l’erogazione del bonus cultura, diminuiscono i fondi stanziati per il bonus… Io mi sto facendo portavoce dei tanti ragazzi che hanno aderito alla petizione, tuttavia, se il Governo continuerà a ignorarci, non escludo che possano nascere delle rivolte/scioperi. - E conclude - Poi, però, nessuno si meravigli se i ragazzi, una volta finita l’università, scappano all’estero. Un motivo ci sarà…

Ma tornando a parlare di studio, ecco dei trucchi utili per studiare senza annoiarsi!
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta