Simulazione seconda prova fisica: cosa studiare

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

cosa studiare simulazione fisica

La simulazione di seconda prova di Fisica preoccupa non poco voi maturandi dello scientifico, anche perché ci sono buone probabilità che sia proprio Fisica la materia che troverete in seconda prova all'esame di Stato. Ancora molto poco si sa di questa simulazione di Fisica, a parte il fatto che il Miur ha reso noto che probabilmente (non è ancora quindi sicuro), si organizzerà la penultima settimana di gennaio, e quindi tra il 18 e il 23 di quel mese. Ma cosa tratterà questa simulazione di Fisica? Per poterlo scoprire dobbiamo guardare al Quadro di Riferimento per la seconda prova di Fisica e alla simulazione di Matematica del 10 dicembre.

SIMULAZIONE SECONDA PROVA FISICA 2016: COSA TRATTERA' - Il 15 dicembre il Miur ha pubblicato il Quadro di Riferimento per la seconda prova di Fisica. In questo documento sono indicati, divisi in moduli, tutti gli argomenti che possono essere oggetto di seconda prova qualora uscisse Fisica come materia maturità allo scientifico. E' abbastanza difficile che la simulazione seconda prova Fisica di gennaio comprenda tutti gli argomenti presenti nel Quadro di Riferimento, di cui fa parte anche il programma della seconda parte dell'anno. E' possibile invece che comprenda il primo modulo del Quadro di Riferimento, ovvero l'Induzione elettromagnetica, equazioni di Maxwell e onde elettromagnetiche e, al massimo, i primi temi del secondo modulo: la relatività. Se prendiamo poi come esempio la simulazione di Matematica del 10 dicembre, il Miur aveva comunicato che la simulazione avrebbe potuto contenere parte del programma di 4° anno. Anche per Fisica, quindi, dovrebbe valere la stessa cosa: ripassate anche gli ultimi argomenti trattati l'anno scorso!

SIMULAZIONE FISICA SCIENTIFICO 2016: PROBLEMI CONCRETI - Cosa aspettarsi dai problemi e dai quesiti di Fisica? Per quanto riguarda la struttura della prova, se si tratterà di una prova generale di seconda prova maturità, la traccia dovrebbe proporre due problemi, tra cui lo studente dovrà scegliere quello da svolgere, e 10 quesiti, tra cui lo studente dovrà sceglierne 5 da svolgere. Queste tuttavia sono solo ipotesi: scopriremo tutte le info solamente quando uscirà la nota ufficiale del Miur. Una cosa è sicura: la formulazione dei problemi riguarderà situazioni concrete e pratiche, a volte riprese dalla vita quotidiana, come si è visto nelle simulazioni di seconda prova di Matematica e di Fisica già proposte dal Miur fino ad oggi. Ad esempio, l'ultima simulazione di Fisica dell'11 marzo presentava due tracce di problemi: una trattava del progetto di un generatore di tensione da proporre ad un concorso scolastico, l'altra di una missione spaziale verso un pianeta lontano.

USCIRA' FISICA ALLA SECONDA PROVA? - Secondo noi di Skuola.net non è sicuro, ma altamente probabile, che esca Fisica come materia di seconda prova allo scientifico. Questo perché, dall'anno scorso, Fisica è stata introdotta nella rosa delle possibili materie di maturità in seconda prova, ma non è stata ancora scelta. Se il Miur rispetterà la regola dell'alternanza (come fa di solito), quindi, si opterà proprio per Fisica al posto di Matematica, visto che quest'ultima è già stata oggetto di seconda prova di Maturità lo scorso anno.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta