Maturità 2019, Cittadinanza e costituzione: cosa studiare per il colloquio orale?

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino
cittadinanza e costituzione orale maturità

La maturità si avvicina. Dal 20 giugno al via l'Esame di Stato che da quest'anno sarà diverso rispetto agli anni passati: via la terza prova, novità anche per il tema di italiano e la seconda prova, caratterizzante per ogni istituto.
Cambia anche la prova orale che avrà la finalità di accertare il conseguimento del profilo culturale, educativo e professionale dello studente.




Colloquio orale maturità 2019: come si svolge


La commissione proporrà al candidato di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti, problemi per verificare l’acquisizione dei contenuti e dei metodi propri delle singole discipline, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle per argomentare in maniera critica e personale anche utilizzando la lingua straniera.
Nell’ambito del colloquio il candidato espone, mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale, l’esperienza svolta relativamente ai percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.
Il colloquio dovrà tenere conto e accertare le "conoscenze e le competenze maturate nell’ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione" così come previsto dagli art. 12 (comma 3) e 17 (comma 10) del D. Lgs. 62/2017.
Attenzione, però. Durante il colloquio gli studenti possono essere esaminati esclusivamente in merito a quanto illustrato nel documento del consiglio di classe e realizzati in coerenza con gli obiettivi del PTOF. Bene avere conoscenza dei punti e dei temi fondamentali, ma fa fede solo quanto riportato nel "documento del 15 maggio".



Maturità 2019, Cittadinanza e Costituzione, cosa studiare


Per il Miur, nell'ambito di "Cittadinanza e Costituzione", l'obiettivo è quello di risvegliare il senso civico degli studenti, di educarli al rispetto verso gli altri e verso le istituzioni e, infine, di ravvivare in loro i valori di solidarietà, uguaglianza, responsabilità, legalità.
Da ciò che è emerso fino ad adesso, a seconda dell’indirizzo della scuola è possibile che le domande vengano declinate in maniera differente, collocandosi principalmente nell’ambito delle aree storico-geografica e storico-sociale.

Qualche esempio? La privacy su internet, oppure la mafia. Sicuramente tra i temi più battuti ci saranno globalizzazione, clima e sostenibilità nell’ambito della cittadinanza attiva e il cyberbullismo. Potrebbero essere fatte anche domande sulla cittadinanza correlata alla storia e al periodo che stiamo vivendo ora, con legami anche allo studio del diritto e a come funziona il sistema elettorale italiano. Non potrà mancare la Costituzione con i suoi principi fondamentali e diritti inviolabili. In concomitanza (o quasi) con le elezioni europee potrebbero essere approfonditi temi di attualità, di politica internazionale e argomenti inerenti all’Unione Europea (storia, struttura e funzionamento). Spazio, infine, all'educazione stradale o a tematiche legate alla salute.
Skuola | TV
Buone vacanze!

La Skuola Tv torna a settembre, nel frattempo continua a seguirci!

1 settembre 2020 ore 11:00

Segui la diretta