Ominide 4552 punti

Svetonio, Gaio - Cenni generali: pensiero e produzione letteraria


Svetonio si interessava di pettegolezzi. Nella sua vita, egli si dedicò soprattutto alla conoscenza generale dei personaggi di cui parla nelle sue opere. Ciò gli veniva semplice in quanto lavorava nell’archivio di stato e ciò gli dava l’opportunità di entrare a conoscenza di una serie di informazioni che poteva riproporre nelle sue opere. Svetonio tramandò la corrispondenza tra Plinio il giovane e Traiano.
L’autore scrisse sia in latino che in greco e a noi sono giunte diverse opere da lui composte. L’opera più importante di Svetonio fu il De …, in cui egli parla di poeti, letterati, oratori, storici, grammatici e teoretici. Solo la parte che parla dei grammatici e degli oratori è giunta fino a noi, insieme al racconto della vita di Terenzio, il quale era stato accusato che le opere da lui pubblicate non fossero state scritte di suo pugno, ma che fossero in realtà opera dell’ingegno di Scipione. Svetonio è considerato il biografo dei pettegolezzi: in lui sono presenti elementi e tendenze di diversi biografi, di cui egli privilegia non soltanto il carattere spirituale e le doti di artista, intersecando queste tendenze con le notizie e le voci di tutti i giorni. Egli, infatti, prova gusto a parlare di aneddoti curiosi, ammirando al piacere di raccontare scandali e pettegolezzi. Il suo modo di scrivere è influenzato da questo intento. Egli segue sempre lo stesso schema, tracciando sempre lo stesso motivo. Egli scrisse otto libri contenenti il resoconto della vita di 12 autori. Nell’ottavo libro egli diede un giudizio positivo sul principato di Cesare e di Augusto. Egli adopera un linguaggio semplice di cui si serve non per dare dei giudizi ma per narrare fatti ed eventi. La narrazione procede per species (per categorie). Anche per quanto riguarda lo stile, i periodi sono piuttosto brevi e nel lessico egli si rifà allo stile classico.
Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email