Ominide 11266 punti

Moto rotatorio, forza centrifuga e centripeta


Se un disco fonografico compie 33 giri al minuto tutti i suoi punti, quelli più esterni che si trovano sull’orlo e quelli più interni situati verso il centro del disco, descrivono in un minuto 33 circonferenze. Poiché le circonferenze sono di diversa lunghezza e sono percorse nello stesso tempo risulta che i punti più lontani dal centro di rotazione sono più veloci di quelli più vicini allo stesso centro.

La velocità di ogni punto, ossia lo spazio che percorre ciascun punto sulla propria circonferenza, nell’unità di tempo, si dice velocità di rotazione di quel punto.

Esempi di moto rotatorio ci sono offerti dalle ruote dei veicoli, dalle ruote dentate, dagli organi girevoli delle macchine. In alcuni casi il moto rotatorio avviene intorno ad un punto esterno al corpo come si verifica per i veicoli che si muovono su piste circolari e per i satelliti che seguono traiettorie o orbite curvilinee.
Perché il corpo possa seguire la traiettoria curvilinea è necessario che sia sollecitato da una forza diretta verso il centro della traiettoria (forza centripeta) che si opponga all’altra che tende a spingerlo verso l’esterno (forza centrifuga).

a) Facendo ruotare velocemente un secchio pieno di acqua il liquido non cade perché il suo peso è equilibrato dalla forza centrifuga che tende a spingerlo verso l’esterno.
b) Le piste da corsa sono sopraelevate in curva perché il veicolo, trovandosi su di un piano inclinato, esercita una forza diretta verso il centro della curva che si oppone alla forza centrifuga che tende a spingerlo verso l’esterno.
c) I satelliti artificiali possono seguire la loro orbita perché al peso che tende a farli cadere sulla terra si oppone la forza centrifuga che tende a spingerli fuori dall’orbita.


Se un disco fonografico compie 33 giri al minuto tutti i suoi punti, quelli più esterni che si trovano sull’orlo e quelli più interni situati verso il centro del disco, descrivono in un minuto 33 circonferenze. Poiché le circonferenze sono di diversa lunghezza e sono percorse nello stesso tempo risulta che i punti più lontani dal centro di rotazione sono più veloci di quelli più vicini allo stesso centro.

La velocità di ogni punto, ossia lo spazio che percorre ciascun punto sulla propria circonferenza, nell’unità di tempo, si dice velocità di rotazione di quel punto.

Esempi di moto rotatorio ci sono offerti dalle ruote dei veicoli, dalle ruote dentate, dagli organi girevoli delle macchine. In alcuni casi il moto rotatorio avviene intorno ad un punto esterno al corpo come si verifica per i veicoli che si muovono su piste circolari e per i satelliti che seguono traiettorie o orbite curvilinee.
Perché il corpo possa seguire la traiettoria curvilinea è necessario che sia sollecitato da una forza diretta verso il centro della traiettoria (forza centripeta) che si opponga all’altra che tende a spingerlo verso l’esterno (forza centrifuga).

a) Facendo ruotare velocemente un secchio pieno di acqua il liquido non cade perché il suo peso è equilibrato dalla forza centrifuga che tende a spingerlo verso l’esterno.
b) Le piste da corsa sono sopraelevate in curva perché il veicolo, trovandosi su di un piano inclinato, esercita una forza diretta verso il centro della curva che si oppone alla forza centrifuga che tende a spingerlo verso l’esterno.
c) I satelliti artificiali possono seguire la loro orbita perché al peso che tende a farli cadere sulla terra si oppone la forza centrifuga che tende a spingerli fuori dall’orbita.

Hai bisogno di aiuto in Meccanica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017