•Muscolatura di base: forza umana che ci fa rimanere in piedi e che contrasta la forza di gravità, che ci attrae verso il centro della terra (senza di questa avremo muscoli poco sviluppati ed è grazie a questa che possiamo svilupparla).
•I muscoli posturali (tonici) ci fanno mantenere la posizione e i muscoli cinetici (fasici) ci fanno muovere. In totale sono più di 650. I muscoli tonici sono allenati e al contrario sono atonici. 
•Le contrazioni muscolari esprimono una forza e permettono un movimento. Le sensazioni di sforzo sono direttamente proporzionali alla quantità di fibre muscolari impegnate nell'azione. Il lavoro del muscolo è del Tutto o del Nulla (se si contrae lo fa per intero o per niente).
Allenamento da fare: contrazione/velocità.
•Le forze sono: massima, veloce o esplosiva, resistente.
•Tipi di muscoli: agonisti (o principali, che realizzano l'azione) e antagonisti (che controllano e "mitigano" il lavoro degli agonisti.

•Contrazioni del muscolo agonista: isotonica (la lunghezza varia - o si allunga o si accorcia) e isometrica (la lunghezza rimane costante). 
I Carici isotonici sono: superante (forza in accorciamento del muscolo), cedente (forza in allungamento) e reattivo (muscoli pre-stirati). 
Il Carico isometrico fornisce tensione al muscolo (ipertono).
•La forza ha limiti fisiologici, perché dipende dal diametro delle fibre muscolari. Il diametro aumenta (ipertrofia) con allenamenti con sovraccarichi, ma non può aumentare più di molto.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email