Ominide 29 punti

Il Presidente della Repubblica


Il Presidente della Repubblica è un organo costituzionale,l'art. 87 della Costituzione Italiana stabilisce che:"il presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta l'unità nazionale".
Il Presidente della Repubblica è simbolo e garante dell'unità nazionale: è quindi tenuto ad agire per rafforzare il senso di unità dello Stato e per superare i motivi di divisione che spesso caratterizzano le democrazie.Il Presidente della Repubblica svolge la sua attività in modo imparziale,senza schierarsi con la maggioranza o con l'opposizione parlamentare, poichè rappresenta il popolo italiano nella sua totalità.
Il Presidente della Repubblica resta in carica 7 anni(art.85 della Costituzione),più a lungo del governo e dello stesso parlamento che lo ha eletto.
Il Presidente può essere rieletto.Secondo l'art.83 della Costituzione il PDR è eletto dal parlamento in seduta comune.
All'elezione partecipano anche 3 delegati per ogni regione(solo un delegato per la Valle d'Aosta).Può essere eletto presidente qualsiasi cittadino,uomo o donna che abbia compiuto 50 anni di età e goda dei diritti civili e politici.
L'elezione avviene a scrutinio segreto:la Costituzione richiede la maggioranza qualificata(cioè i due terzi dell'assemblea) nelle prime 3 votazioni,ma esige la maggioranza assoluta(50%+1 dei componenti) nelle votazioni successive.Dopo l'elezione, il presidente presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione dinanzi al parlamento in seduta comune.Il Presidente della Repubblica deve rinunciare a qualsiasi attività professionale,il suo ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica.Alla scadenza del mandato,se non è rieletto, il Presidente della Repubblica diventa senatore a vita.
Quando il Presidente della Repubblica è impedito temporaneamente nell'esercizio delle sue funzioni(per un viaggio o per malattia) viene sostituito dal presidente del Senato. Il Presidente della Repubblica, secondo l'art.87 della Costituzione ha il compito di garantire il buon funzionamento degli altri organi costituzionali,verificando che essi rispettino i principi fissati dalla Costituzione.
I poteri di garanzia si manifestano in modo particolare nei confronti del parlamento,del governo,della magistratura e del corpo elettorale.
Rispetto alle camere(potere legislativo), il potere di garanzia del PDR si manifesta negli atti seguenti:
- l'invio di messaggi motivati alle camere;-la promulgazione delle leggi;-lo scioglimento anticipato delle camere,tranne negli ultimi 6 mesi del suo mandato (semestre bianco) a meno che tale periodo non coincida con il normale termine della legislatura.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017