danyper di danyper
Sapiens 10029 punti

Organizzazioni non militari dell’Unione europea


Nell’Unione europea esistono diverse organizzazioni regionali a fini non militari: per esempio, il Consiglio d’Europa (da non confondere con una istituzione dell’Unione europea). Istituito nel 1949, ha sede a Strasburgo e comprende 47 stati. Ha la finalità di promuovere e difendere i principi democratici, dello stato di diritto e del rispetto dei diritti dell’uomo, tutelati attraverso la già citata Convenzione europea (Cedu).
Esso ha fornito una fondamentale assistenza ai paesi dell’Europa centro-orientale protagonisti dei processi di democratizzazione negli anni Novanta. L’unico stato non ammesso è la Bielorussia, considerata non in sintonia con i principi alla base della Convenzione.
Di promozione della democrazia si occupa anche l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce), le cui origini risalgono alla Conferenza di Helsinki del 1975. Trasformatasi vent’anni dopo in organizzazione permanente, ne fanno parte tutti i paesi europei ed ex sovietici (inclusi quelli dell’Asia centrale), gli Stati Uniti, il Canada, la Mongolia (57 stati). È nota soprattutto per le missioni di osservazione elettorale: queste sono condotte sia in paesi di recente democratizzazione sia in paesi di democrazia consolidata, e si concludono con la pubblicazione di dettagliati rapporti. In Italia missioni di monitoraggio si sono svolte a partire dalle elezioni politiche del 2006.
In altre regioni del mondo ci sono: l’Oas (Organizzazione degli stati americani), col fine di garantire pace e giustizia nelle Americhe; l’Asean (Associazione delle nazioni del sud-est asiatico) e la Saarc (Associazione sud-asiatica per la cooperazione regionale), con obiettivi politici, economici e sociali; l’Unione africana, istituita al fine di favorire l’integrazione del continente.
Vanno distinte da quelle regionali le organizzazioni sovranazionali, vale a dire le associazioni di stati volte a creare vincoli particolarmente stretti di integrazione, dando vita a ordinamenti in grado di condizionare i singoli stati che ne fanno parte e, in alcuni casi, direttamente i cittadini
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email