Ominide 13635 punti

Forme di governo presidenzialiste


Dottrina e giurisprudenza definiscono «presidenzialiste» quelle forme di governo tipiche delle costituzioni iberoamericane. Esse originariamente erano modellate sulla costituzione presidenziale nordamericana, in cui il presidente della repubblica è eletto con voto popolare e detiene poteri superiori a quelli dello stesso presidente degli Stati Uniti.
A differenza di quest’ultimo, infatti, il primo è titolare del potere di scioglimento dell’assemblea.
In teoria, le forme di governo iberoamericane presentano una struttura autoritaria, un debole ruolo del parlamento e degli enti giudiziari e il riconoscimento solo limitato dei diritti inalienabili e delle libertà fondamentali.
Nella prassi, le forme di governo iberoamericane si sono allontanate gradualmente dal modello nordamericano. A differenza di quest’ultimo, esse prevedono, accanto all’elezione diretta del Presidente della Repubblica, anche la creazione di un vincolo fiduciario tra primo ministro e parlamento.
In questi ordinamenti sono individuabili alcuni dei tratti caratteristici del governo parlamentare, in particolare la collaborazione fra esecutivo e legislativo. A differenza di quanto accade nelle forme di governo parlamentari, però, in quelle iberoamericane è evidente la preminenza presidenziale, la quale si manifesta nel potere di veto legislativo, di scioglimento anticipato e di indizione di referendum.
Il presidenzialismo ha assunto una forma assestante negli stati derivati dalla disgregazione dell’URSS. Tutti gli ex paesi socialisti, con eccezione di Estonia e Lituania, presentano caratteristiche in parte affini a quelle dei governi semipresidenziali (in particolare l’elezione popolare di presidente e parlamento).
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email