Ominide 17069 punti

Forma di governo tedesca


La Germania è uno stato federale a forma di governo parlamentare.
La legge fondamentale tedesca riconosce un ampio margine di azione agli stati membri e differenzia le materie di competenza legislativa esclusiva della federazione da quelle di competenza concorrente tra federazione e stati membri (lander).
In particolare, le competenze amministrative spettano agli stati federali nelle materie in cui hanno competenza legislativa esclusiva; le competenze giurisdizionali, invece, spettano prevalentemente allo stato federale.

La forma di governo tedesca si fonda sulla prevalenza dell’esecutivo. Essa presuppone l’equilibrio fra diversi organi costituzionali: Presidente federale, cancelliere, parlamento e tribunale costituzionale.
Il presidente federale è eletto per cinque anni da un’apposita assemblea federale, composta da alcuni membri del Parlamento e da delegati dei lander. Il Presidente gode di numerose prerogative: nomina nomina il cancelliere; può sciogliere il parlamento; può proclamare lo stato di emergenza legislativa e promulga le leggi. Le Camere del Bundestag possono metterlo in stato di accusa dinanzi al tribunale costituzionale per presunta violazione delle norme costituzionali.

Il Presidente è inoltre chiamato a nominare il cancelliere federale. Quest’ultimo stabilisce l’indirizzo politico del governo e ricopre una posizione preminente rispetto ai ministri. Il Cancelliere può essere rimosso dal suo incarico se il Bundestag ne vota la sfiducia, essendo contestualmente in grado di eleggere a maggioranza assoluta un nuovo cancelliere (voto di sfiducia costruttivo).
Se, viceversa, il cancelliere richiede la fiducia al Parlamento e questo la rifiuta, egli può ottenere dal Presidente la dichiarazione dello stato di emergenza legislativa: in questo caso, il cancelliere può operare per un semestre con la sola collaborazione della Camera alta del Bundestag.
Negli ultimi decenni, la figura del cancelliere ha assunto una posizione così rilevante da indurre molti studiosi a teorizzare il passaggio della forma di governo tedesca dalla democrazia parlamentare alla «Kanzlerdemokratie». Il cancelliere, infatti, gode di una grande rilevanza costituzionale e può persino determinare le direttive di politica generale.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email