Genius 20106 punti

Dizionarietto politico

Anarchia: si tratta di una teoria che vorrebbe che la società fosse priva di ogni autorità politica, giudiziaria o religiosa. Fu un anarchico ad assassinare il re d’Italia Umberto I.
Appello nominale: è una forma di votazione nella quale il presidente dell’assemblea chiama in ordine alfabetico coloro che hanno diritto al voto e ciascun votate esprime un parere favorevole (= si) o sfavorevole (= no) in merito ad una decisione o ad una norma sottoposta ad approvazione.
Assemblea Costituente: E’ un’assemblea il cui scopo è di dotare uno Stato di una Costituzione. Ed è formata dai rappresentanti del popolo. In Francia è nota l’Assemblea Nazionale Costituente all’inizio della Rivoluzione del 1789 e in Italia si ebbe un’ Assemblea Costituente nel 1946, dopo la proclamazione della Repubblica.
Assessore: è un membro del Consiglio comunale, eletto dai cittadini, che fa parte della Giunta e che ricopre un determinato incarico (Edilizia, Pubblica Istruzione, ecc.)
Autonomia: forma di relativa indipendenza concessa da uno Stato ad un determinato territorio amministrativo (Comune. Provincia o Regione)
Candidato politico: nome dato al cittadino che si presenta per essere eletto per ricoprire un incarico politico
Consiglio dei ministri: è l’organo di governo composto da tutti i ministri incarica; viene chiamato anche Gabinetto dei ministri
Decreto: è l’atto di volontà che viene usatio dal Governo. Soltanto quando il Governo ha la delega del Parlamento, esso può emanare decreti che annullano leggi pre-esistenti
Decreto-legge: è la legge emanata dal Governo quando ricorrono particolari esigenze di urgenza. I Decreti leggi devono essere convertiti in legge, e quindi approvati dalle due camere, entro 60 giorni dalla pubblicazione. In mancanza di conversione, il decreto-legge perde efficacia.
Deputato: è il cittadino eletto dal popolo ad occupare un seggio nella camera dei deputati
Dicastero: è un sinonimo di ministero
Disegno di legge: è il progetto di una nuova legge che deve essere ancora approvato o modificato d al Parlamento
Emendamento: proposta di modifica ad una legge
Gazzetta ufficiale: è la pubblicazione giornaliera in cui vengono pubblicate le leggi dello Stato.
Giunta comunale: è il consiglio di amministrazione del comune, formata dal sindaco e dagli assessori
Guardasigilli: è un sinonimo di Ministro di Grazia e Giustizia
Guarentigie: sono leggi che proteggono i singoli parlamentari; sono dette anche immunità parlamentari e costituiscono un’eccezione al principio di uguaglianza fra tutti i cittadini. In questo modo, viene garantita l’indipendenza e l’autonomia delle istituzioni parlamentari.
Interpellanza: domanda scritta od orale fatta al Governo da un deputato o da un senatore
Ministro senza portafoglio: è il ministro che non è proposto a nessun dicastero; egli viene nominato con lo scopo di allargare le basi politiche del Governo.
Parlamento: l’insieme del Senato e della Camera dei deputati
Referendum: è un giudizio popolare su di una questione politica espressa direttamente dai cittadini con un voto
Sottosegretario di Stato: è nominato dal Capo di Stato, su proposta del Presidente del Consiglio. Egli aiuta il ministro cui è sottoposto nell’adempimento delle funzioni amministrative e nei confronti del Parlamento.
Suffragio: voto e diritto di voto.
Veto: opposizione ad una legge o ad una disposizione
Voto: manifestazione della libertà politica per l’elezione dei candidati ai pubblici uffici.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email