Ominide 413 punti

Saba


Umberto Poli (Saba è uno pseudonimo) nasce a Trieste nel 1883. L’infanzia del poeta segna profondamente la psiche del poeta: suo padre abbandona la famiglia e sua madre. Trascorre l’infanzia in un gineceo. Umberto viene affidato alla balia (Sabaz, da dove prenderà il suo nome) e grazie alla quale trascorrerà un periodo sereno. La madre, ebrea, lo riporterà a casa e gli imporrà un educazione rigida e repressiva. A vent’anni si manifesterà la nevrosi che lo accompagnerà per tutta la vita, che non riuscirà mai a curare nonostante la terapia psicoanalitica.
Il poeta sposa Carolina Woelfler (Lina). Acquista una libreria antiquaria. Esce la prima edizione del Canzoniere, ne seguirà una seconda edizione. Le persecuzioni razziali del fascismo e del nazismo costringono il poeta e sua madre a una continua fuga. Si nasconde a Firenze, dove attende la liberazione. Dopo la guerra, momenti di serenità si alternano a frequenti crisi depressive, con continui ricoveri in clinica. Muore nel 1957 in una clinica a Gorizia.
La triestinità di Saba e l’importanza della Psicoanalisi
Il legame con la cultura tedesca e austriaca gli permise di venire a contatto con le opere di Nietzsche e Freud. In particolare, la conoscenza della psicanalisi gli permise una chiave di lettura della realtà.
La psicanalisi è alla base delle opere contenute del Canzoniere. Egli sostiene che la funzione della poesia sia psicologica e sociale. Saba individue la figura del poeta onesto, impegnato dell’analisi di sé con lo scopo di trovare le verità più nascoste e intime. Il poeta recupera anche una funzione sociale. Saba, al contrario degli altri poeti del 900, è lontano da ogni frammentismo e aspira a una dimensione narrativa.
Il Canzoniere
Il Canzoniere è la raccolta che comprende tutta la produzione poetica di Saba. Presenta tre edizioni
• Prima edizione (1921)
• Seconda edizione, pressochè definitiva (1945)
• Ultima edizione, postuma (1961)
Il Canzoniere è diviso in tre volumi, di 25 sezioni ciascuno. Tuttavia l’opera è unitaria, poiché presenta numerose tematiche che la intercorrono.
Volume primo
• Poesie dell’adolescenza e giovanili: I temi sono il rapporto conflittuale con la madre, l’affetto con la balia e la figura della moglie Lina. Ritorna quindi la presenza di un gineceo.
• Versi militari: acconta l’esperienza militare vissuta dal poeta. Essa costituisce uno dei moment più sereni della sua vita
• Casa e Campagna: Comprende la poesia A mia moglie, nella quale si evidenzia la tendenza del poeta a proiettare sulla compagna i tratti della madre
• Trieste e una donna: protagonisti di queste opere sono Trieste e Lina
Volume secondo
• Autobiografia: il poeta sottopone la sua vita e un’autoanalisi (Svevo)
• Cuor morituro: strettamente connessa all’esperienza della terapia psicoanalitica. Al centro dell’attenzione ci sono tematiche come autobiografiche come l’infanzia e l’adolescenza inquiete.
• Il piccolo Berto: poesie relative agli anni in terapia. Il Piccolo Berto è il poeta stesso, così veniva chiamato dall’amata balia.
I temi
• La scissione dell’io: Il poeta vive un dissidio interiore, originato dal carattere opposto dei suoi genitori: allegro e spensierato il padre, severa la madre. E dal trauma dell’infanzia vissuta in parte con la balia e poi con la madre.
• L’infanzia: è rievocata dal poeta come origine della propria nevrosi. Tratta il tema dell’infanzia tenendo conto delle scoperte della psicoanalisi
• Il tema erotico: La protagonista di questo tema è la moglie Lina, che suscita in lui profondi sensi di colpa ad ogni suo turbamento, poiché rievoca in Saba la figura della madre severa e delusa.
Questa tematica si connette a due diverse visioni della donna:
• La donna-fanciulla, leggera e con la quale si ha contatti spensierati
• La donna-madre che preclude rapporti problematici.
La poetica e lo stile
I versi sono tradizionali e usa un linguaggio ottocentesco. Questo perché la poesia sabiana porta alla luce verità interiori che necessitano di essere chiare per arrivare meglio al pubblico.
Lo stile sabiano si tratta di classicismo rivoluzionario. Sono frequentissimi gli enjambement e le anastrofi. Utilizza il linguaggio ottocentesco ma conia nuovi significati per le parole.
Hai bisogno di aiuto in Umberto Saba?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email