Video appunto: Manifesto degli intellettuali fascisti

Manifesto degli intellettuali fascisti



Nel 1925, Giovanni Gentile, filosofo idealista, organizza un convegno che si tiene a Bologna nelle date del 29 e del 30 marzo e a cui partecipano gli intellettuali italiani (artisti, scrittori, giornalisti) aderenti al fascismo. La riunione di Bologna da origine al Manifesto degli intellettuali fascisti, redatto da Gentile e pubblicato sui più importanti quotidiani nella simbolica data in cui, secondo quanto attestano le leggende narrate dagli storici antichi si celebra la ricorrenza della fondazione di Roma.