Genius 52666 punti

L’Elogio della pazzia e le altre opere



L’esigenza di un rinnovamento della Chiesa emerge con estrema chiarezza nell’opera maggiore di Erasmo, l’Elogio della pazzia, pubblicata nel 1511. L’autore vi conduce una critica serrata delle forme tradizionali dell’organizzazione sociale e dei saperi, contestando anche l’eccessivo formalismo di un cristianesimo in cui sembravano prevalere, ormai, solo gli aspetti esteriori.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email