Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

INFARTO

L’infarto è un’area di necrosi ischemica in un particolare tessuto dovuta al

blocco dell’apporto arterioso o del drenaggio venoso. Circa il 99% di tutti

gli infarti deriva da trombosi o embolia e quasi tutti derivano da

occlusioni arteriose. Occasionalmente l’infarto può essere causato da altri

meccanismi come il vasospasmo locale, l’espansione di un ateroma per

emorragia all’interno di una placca aterosclerotica, o la compressione

esterna di un vaso. Altre cause poco comuni comprendono la torsione di

un vaso, la compressione dei vasi da edema, l’intrappolamento in un

sacco erniario o la rottura di un vaso in seguito a trauma. Sebbene la

trombosi venosa possa causare infarto, solitamente induce soltanto

occlusione e congestione. In questa evenienza, vengono aperti

rapidamente circoli collaterali, che assicurano un minimo deflusso del

sangue dell’area infartuata, che, a sua volta, favorisce l’apporto di sangue

arterioso. Gli infarti causati da trombosi venose sono più probabili in

organi con un singolo sistema di deflusso, come il testicolo e l’ovaio.

Tipi di Infarto- Gli infarti vengono classificati in base al colore e alla

presenza o meno di infezione batterica. Quindi gli infarti possono essere

rossi(emorragici) o bianchi(anemici) e possono essere settici o non infetti.

 L’infarto rosso si verifica: 1. Nel caso di occlusione venosa; 2. In

tessuti lassi che permettono al sangue di raccogliersi nella zona

infartuata; 3. In tessuti con doppia circolazione in cui si crea flusso di

sangue da un vaso non ostruito alla zona necrotica; 4. In tessuti

precedentemente congesti per alterazioni del deflusso venoso; 5.

Quando viene ristabilita la circolazione in una zona in cui si era

verificata occlusione arteriosa e necrosi.

 L’infarto bianco si verifica nelle occlusioni arteriose o negli organi

solidi dove la compattezza del tessuto limita l’emorragia che può

diffondersi nell’area di necrosi ischemica dal letto capillare

associato.


PAGINE

2

PESO

113.37 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia patologica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Bufo Pantaleo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia patologica

Anatomia patologica - l'infiammazione granulomatosa
Appunto
Anatomia patologica - la cirrosi
Appunto
Anatomia patologica - il mieloma multiplo
Appunto
Anatomia patologica - la malattia di Crohn
Appunto